300 mila euro di finanziamento per i Campi Flegrei: il Ministero dei Beni Culturali ha approvato la proposta progettuale avanzata grazie alla sinergia tra i comuni di Bacoli, Pozzuoli e Giugliano.

Il progetto ha come scopo il recupero e la riorganizzazione del sistema della mobilità, dell’accessibilità e della fruizione; i 25 Siti del Parco Archeologico dei Campi Flegrei saranno collegati in un sistema di trasporto integrato, rendendoli pienamente accessibili anche ai turisti diversamente abili; si lavorerà alla viabilità e ai parcheggi. Si migliorerà, inoltre, l’accessibilità: facilitando le vie d’accesso ai visitatori delle Terme di Baia, del Tempio di Apollo, dell’antica Liternum, della necropoli di via Celle e degli ipogei del fondo Caiazzo e della Fescina.

La proposta ha ottenuto il secondo posto nella selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata per la valorizzazione culturale delle città del Sud.

“Ci abbiamo creduto, ci siamo impegnati e abbiamo lavorato con tenacia in questi anni per far sposare le nostre di idee di sviluppo dal ministero dei Beni culturali: il nostro progetto di valorizzazione dell’intero patrimonio archeologico è stato scelto dal MiBACT posizionandosi secondo in classifica, tra le tante proposte arrivate.” ha dichiarato, sul suo profilo Facebook, Vincenzo Figliolia, sindaco di Pozzuoli. “Promuovere il nostro territorio non è impossibile. Basta volerlo e impegnarsi per dare voce alla nostra terra.”

Non sono solo Bacoli, Pozzuoli e Giugliano le città del sud che riceveranno fondi per la valorizzazione del territorio: 19 i progetti di valorizzazione culturale che sono stati ammessi e verranno finanziati. Altri nove, seppur ammessi, non sono risultati finanziabili.

I progetti selezionati sono:

  1. Salento “Arco Ionico” a Nardò (LE);
  2. Progetto integrato per il recupero e la riorganizzazione del sistema della mobilità, dell’accessibilità e della fruizione dei Siti del Parco Archeologico dei Campi Flegrei a Pozzuoli (NA);
  3. INTEGRA – Il Cluster Cultura della città di Palermo (PA);
  4. “I gioielli della corona” a Bari (BA);
  5. Illuminiamo la ”Puglia Imperiale”: viaggio nelle terre di Federico II tra storia miti e leggende a Corato (BA);
  6. Piano di valorizzazione turistica e culturale del tirreno centrale e della dorsale appenninica della Sicilia a Capo D’Orlando (ME);
  7. Tra Ionio e Tirreno, Serra e Aspromonte, valorizzazione integrata del patrimonio culturale a Palizzi (RC);
  8. Sistema culturale integrato del Sud Salento a Casarano (LE);
  9. “Leggere nella città da leggere” a Catania (CT);
  10. Terra delle Gravine tra sharing economy e turismo esperienziale a Massafra (TA);
  11. Valorizzazione: una nuova prospettiva per il territorio di Salerno e della Costa di Amalfi a Salerno (SA);
  12. Via delle Meraviglie – Identità e reti di integrazione della Basilicata Interna a Potenza (PZ);
  13. Polo strategico turistico “La Terra dei Giganti” a Acireale (CT);
  14. Progetto territoriale integrato per la riqualificazione dell’Area Vergini-Sanità a Napoli (NA)
  15. Transumanze culturali tra due parchi a Castrovillari (CS);
  16. Route 96, La Murgia dell’Uomo. Dall’uomo di Altamura, all’uomo rupestre fino al cittadino globale a Altamura (BA);
  17. IO SONO GARGANO, progetto strategico integrato di valorizzazione culturale e dei talenti del Promontorio pugliese a Manfredonia (FG);
  18. Il Paesaggio sublime: tra Angeli e Dei a Vico Equense (NA);
  19. Parco culturale della Sibaritide a Cassano allo Jonio (CS).

Lista Completa

21 sono, invece, le proposte progettuali non ammissibili al finanziamento: da Cosenza a Caserta, da Eboli a Taranto, diverse le città che non hanno ottenuto l’approvazione. Per la lista completa dei progetti.

Ancora, 10 proposte progettuali risultano escluse perché non soddisfano i requisiti di ricevibilità formale, in particolare per non rispettare il requisito del numero minimo di abitanti richiesto. Lista completa.

Il successo del bando è quello di aver portato ad una vera e propria sinergia tra vari enti, al fin di ottenere il finanziamento per progetti importanti, che possano valorizzare e promuovere il territorio.

Vanessa Vaia

NESSUN COMMENTO