È iniziato all’insegna delle novità l’anno 2017 in riferimento al trading online. Lo strumento, ricordiamo, implica necessariamente l’utilizzo di un broker virtuale che faccia da intermediario; e con il nuovo anno sono proprio questi soggetti a dover cambiare qualcosa in riferimento alla loro regolamentazione.

Nello specifico si fa riferimento a bonus, promozioni e spread massimi da applicare. A garantire queste novità saranno gli organi di controllo competenti, ovvero Cysec a livello europeo e Consob a livello nazionale.

Misure di sorveglianza più rigide: anche questo è incluso nelle novità del 2017 per chi voglia investire nel trading online; maggiori controlli proprio in riferimento all’operato dei broker che operano nel settore e che dovranno offrire più garanzie andando a rispettare tutti i requisiti richiesti.

Prima novità: a partire dal 2017 tutti i broker dovranno adottare nuove regole in riferimento a bonus e promozioni, soprattutto quelli offerti periodicamente, che saranno aboliti. Chi non si adeguerà rischierà problemi legati al rilascio dell’autorizzazione per operare come broker di trading online.

Altra novità riguarda la leva finanziaria; che, lo ricordiamo, è uno strumento tramite il quale si possono moltiplicare potenziali guadagni in quanto si va ad acquistare o vendere un prodotto finanziario per un ammontare superiore al capitale posseduto. Ebbene, con le nuove regole sul trading online, la leva finanziaria sulle operazioni di investimento dovrà sottostare ad un limite massimo da potersi applicare. Queste le due novità principali, in aggiunta alle quali sarà confermata la regolamentazione precedente per andare a circoscrivere i requisiti che un broker deve avere per ottenere la licenza ad operare.

Si parla soprattutto di deposito minimo, che deve essere nella media dei broker sul mercato e non quindi più elevato; della possibilità di poter aprire gratuitamente un conto demo, quindi con soldi non reali per iniziare a sperimentare il trading online; garantire agli utenti massima chiarezza in riferimento alle condizioni applicate su deposito e prelievi quando si va ad aprire un nuovo conto di trading online sulla piattaforma.

Chiarezza anche in riferimento proprio a queste novità, che il trader dovrà conoscere avendo garantita la possibilità di accedere a materiale di approfondimento che descriva a fondo le novità in termini di regolamentazione dei broker.

Novità importanti quindi, che certamente non vanno a stravolgere il meccanismo di investimento nel trading online, tantomeno il funzionamento dei broker; ma che comunque sembrerebbero essere indirizzati in ottica utente, per garantirgli sempre maggior sicurezza e soprattutto consapevolezza in termini di informazione.
Una necessità più che mai avvertita, dato che il trading online è cresciuto enormemente negli interesse degli utenti e che il 2017 è stato indicato da alcuni addetti ai lavori come l’anno del trading online.

1 COMMENTO

Comments are closed.