Negli uffici della prefettura di Napoli, il prefetto Gerarda Pantalone saluta i rappresentanti delle istituzioni locali, i vertici della magistratura e delle forze dell’ordine.

“Tornerò da turista perché Napoli è una città bellissima. Ritorno alla casa madre dopo aver vissuto una grande esperienza, questa città è il top per un prefetto: completa e formativa. Sono stata benissimo e accolta come solo i napoletani sanno fare” afferma.

Il prefetto Pantalone
Il prefetto Pantalone, De Magistris e il Cardinale Sepe

Da lunedì prossimo, infatti, la Pantalone si trasferirà al Viminale, dopo due anni trascorsi nella città di Napoli.

assumerà la responsabilità del Dipartimento per le libertà civili e l’immigrazione del ministero dell’Interno.

Aveva annunciato il suo trasferimento il 27 gennaio, dopo la consegna delle medaglie d’onore avvenuta in occasione della Giornata della Memoria.

La Pantalone ha voluto ricordare in questa giornata la profonda intesa e la forte copoperazione intrapresa con il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

“Del sindaco de Magistris ricordo che, quando arrivai, lo avvisai dicendogli che sono un prefetto un po’ anomalo. Lui mi rispose: “Anche io sono un sindaco un po’ anomalo”. Mi fu subito chiaro che saremmo andati d’accordo”.

Il prefetto Pantalone
De Magistris

De Magistris commenta: “Esprimiamo forte apprezzamento per il lavoro svolto dal prefetto Pantalone qui a Napoli. Oggi la nostra città è un esempio, e se è accaduto è merito suo ma, come sottolinea la Pantalone “c’è tanto lavoro che è stato fatto e ancora tanto da fare”.

In sostituzione alla Pantalone entrerà in carica Carmela Pagano, attuale prefetto di Bari. La stessa carica l’aveva ricoperta anche per le città di Campobasso, Taranto, Caserta.
Napoli – dichiara al “Mattino” Carmela Pagano – rappresenta un traguardo, ma anche un banco di prova importantissimo, e per questo non posso che sentirmi onorata per l’incarico ricevuto. Sono consapevole del lavoro che mi attende“.

Così dà il suo benvenuto al nuovo prefetto il sindaco di Napoli: ” Appena verrà avremo modo di incontrarla subito e cominciare immediatamente a lavorare con lo stesso spirito di collaborazione”.

Andrea Chiara Petrone

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteCampania, rifiuti: dalla UE multa di 22 milioni
Articolo successivoIntesa tra Comune e Accademia delle Belle Arti per il decoro urbano

Studentessa di culture digitali e della comunicazione. Amo profondamente leggere, dai grandi classici della letteratura fino ad arrivare agli autori contemporanei. Non amo particolarmente il cinema ma sono una patita delle serie tv. Il mio sogno è poter diventare un giorno giornalista, poter viaggiare e studiare le diverse culture che popolano il nostro mondo.