Novità per i pendolari, o almeno per una parte dei viaggiatori che utilizzano i trasporti pubblici sul territorio.

L’assessore al Welfare Roberta Gaeta comunica che la giunta comunale ha approvato una delibera che interessa delle agevolazioni per i pensionati, gli invalidi e i disoccupati. Il Comune di Napoli ha destinato per l’anno 2017 al settore trasporti 1.650.000,00 euro che saranno gestiti per agevolare la fascia di popolazione che versa in condizioni di disagio economico.

Gli abbonamenti verranno divisi in tre fasce: A, B e C. La fascia A, a sua volta, verrà divisa in 1 e 2. Il costo dell’abbonamento per chi rientra nella fascia A1 sarà di 28 euro inclusa la tessera. Ne potranno beneficiare:

  • titolari di pensione over 65 e con ISEE di 10.000,00 euro
  • titolari di pensione di reversibilità over 55 e con ISEE di 10.000,00 euro
  • combattenti, reduci di guerra o deportati e vittime civili di guerra over 65 e vittime del terrorismo e della criminalità organizzata
  • invalidi con ISEE non superiore a 15.000,00 euro
  • disoccupati che non abbiano un età superiore ai 30 con ISEE non superiore a 6.967 euro, iscritti al centro per l’impiego di Napoli da almeno 2 annui o non iscritti ad alcuna scuola o istituto universitario.

Invece, gli appartenenti della fascia A2 potranno usufruire del beneficio con un costo di 50 euro inclusa la tessera. I cittadini che godranno di questa agevolazione potranno essere:

  • invalidi civili dal 74% e con ISEE di 10.000,00 euro
  • invalidi del lavoro dal 74% e con ISEE di 10.000,00 euro
  • portatori di handicap con difficoltà medio/gravi e con ISEE di 10.000,00 euro
  • invalidi di guerra o per servizio dalla 2^ all’8^ categoria e con ISEE di 10.000,00
  • minore invalido con ISEE di 10.000,00 euro

Nella fascia B i cittadini potranno usufruire sia dell’abbonamento mensile dal costo di 10 euro, sia di quello annuale dal costo di 105 inclusa la tessera. Ne potranno fare richiesta:

  • invalidi civili dal 50% al 73% e con ISEE di 12.500,00 euro
  • invalidi civili dal 74% e con ISEE di 12.500,00 euro
  • portatori di handicap con difficoltà medio/gravi e con ISEE di 12.500,00 euro

Infine, come per la fascia B, anche la fascia C mette a disposizione sia l’abbonamento mensile che annuale. Il primo dal costo di 15,00 euro, il secondo di 150,00 euro. L’ultima fascia è destinata ai titolari di pensione over 65 e con ISEE di 12.500,00 euro.

Maria Baldares 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDe Luca sotto accusa: 1000 nomine in 510 giorni
Articolo successivoBagnoli, sbloccata la caratterizzazione dei suoli
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.

1 COMMENTO

  1. Vergogna al comune di napoli che destina sempre meno alle politiche sociali creando disagio nei trasporti pubblici agevolati per i nvalidi.Quest’anno solo 1650000 euro,l’anno scorso erano 2000000’ed ancora prima molto di più.Nelle altre città, si assiste al innalzzarsi del valore isee proprio per agevolare fasce di popolazione più deboli ,viceversa il comune di napoli mantiene valori isee per non concedere un bel niente.Siamo alla fine di febbraio,ancora rinnovano gli abbonamenti per il trasporto invalidi.Vergogna continua.

Comments are closed.