Napoli- E’ il laboratorio politico Kamo questa volta che, sulla scia del successo ottenuto dall’ex OPG occupato-Je so pazz con l’iniziativa ‘a salute è a primma cosa’, ha organizzato un’intera giornata dedicata alla prevenzione con ecografie mammarie e tiroidee gratuite nonché uno sportello infopoint sulla prevenzione sanitaria.

Il laboratorio Kamo, situato a Marano di Napoli, in corso Umberto I 30, offre per la giornata di lunedì 20 Febbraio venti visite gratuite a chiunque si prenoti attraverso la loro pagina Facebook o chiamando il numero 3332442829. Le ecografie avranno luogo dalle 15.30 alle 19.30 e onde evitare le attese infinite a cui si va incontro nei nostri ospedali, le persone saranno divise in due turni.

Questa iniziativa conferma nuovamente la volontà di offrire un servizio di prevenzione valido, utile ed efficiente a costo zero che parte dal popolo stesso e che promuove un tipo di sanità lontana da quella attualmente presente sul nostro territorio caratterizzata da lunghe attese e costi alti: una sanità per tutti.

I tagli che attanagliano la sanità campana sono ormai sempre più vergognosi: una diminuzione dei posti letto del 9,2 %, una riduzione del personale del -9% e un aumento del 40,6% dal 2009 al 2015 dei ticket sanitari sono solo alcuni dei dati che aprono gli occhi su un panorama che si dipinge sempre più  tragico per i cittadini partenopei.

Come specifica lo stesso laboratiorio kamo:”la Giornata di Prevenzione è pensata per sperimentare una piccola ma concreta forma di resistenza dal basso, a partire dai nostri territori, per difendersi da una realtà sociale che è sempre più difficile da vivere e da affrontare da soli.”

Punto cruciale è quindi non solo richiamare l’attenzione sull’inalienabile diritto alla salute che in modi subdoli viene negato a poco a poco ma anche il voler mettere l’accento sull’importanza della prevenzione e sensibilizzare i cittadini su questo delicato argomento grazie ad un opuscolo che verrà presentato lo stesso 20 Febbraio dal titolo: “A SALUTE E’ ‘A PRIMMA COSA”.

Assistenza gratuita e informazione libera sono questi i capisaldi di iniziative popolari come questa che donano speranza, nel loro piccolo, per la lotta ad un futuro migliore basato sempre sulla consapevolezza di ciò che ci circonda.

https://www.facebook.com/events/1045967678880374/

Alessandra Vardaro

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteRoma: a che punto è la progettazione dello Stadio di Tor di Valle?
Articolo successivoLampo di Insigne per il Napoli poi è tris Real Madrid
Alessandra, 21 anni. Studia lettere moderne alla Federico II di Napoli. Allergica da sempre alle ingiustizie sociali, ritiene che uno dei modi migliori per iniziare a combatterle sia armarsi di penna, informando. Anche se il mondo non sempre lo permette, le piace avere fiducia nel futuro e nel prossimo ed è da questa fiducia che nasce la sua convinzione che in ogni dove, una piccola azione significativa, che sia lo scrivere o il manifestare, può cambiare di fatto lo stato attuale di iniquità. Ha iniziato collaborando prima con un piccolo giornale della sua città ma successivamente ha iniziato a lavorare per Libero Pensiero, avvicinandosi ancora di più al mondo giornalistico con particolare interesse per gli avvenimenti che si susseguono nel territorio di Napoli.