Nella 18ma giornata del Campionato Primavera, girone A, il Napoli di Giampaolo Saurini affronta sul campo di Borgo Piave il Latina. È una squadra che viene dall’importante vittoria di sabato scorso contro il Brescia per 2-0 con reti di Liguori e Granata su rigore, a quota 28 in classifica in sesta posizione. Il Latina, invece, è reduce dalla sconfitta in casa del Vicenza per 2-1 restando all’ottavo posto con 21 punti. L’andata parla a favore dei laziali che hanno battuto allo stadio di Sant’Antimo i giovani azzurrini per 4-2.

I neroazzurri si presentano in questo incontro col Napoli con una novità sulla panchina: all’allenatore Marco Ghirotto da lunedì è succeduto Carlo Tebi. Partenopei che vedono dal primo minuto l’utilizzo in campo dell’ala brasiliana Leandrinho, finora entrato sul terreno di gioco solamente a partita inoltrata. Intanto, in chiave quinto posto utile per i play off, nell’anticipo di venerdì il Milan ha vinto in casa contro il Brescia per 3-0, incrementando il vantaggio sugli azzurri a +5 e arrivando a 33 punti. I napoletani devono anche guardarsi alle spalle avendo il fiato sul collo della Spal a 27 punti, in campo contro il Verona.

A dirigere l’incontro è stato il fischietto Forneau. Partenza sprint per entrambe le compagini, ma a sbloccarla è la squadra laziale al 29′, quando, sull’ennesimo svarione difensivo di capitan Granata, Varriale si impossessa della palla e con un tiro piazzato sotto l’incrocio dei pali castiga l’estremo difensore azzurro Schaeper: è 1-0 per i padroni di casa. Ma la reazione degli azzurrini non si fa attendere, e dopo vari tentativi riescono ad ottenere il pareggio al 41′ col neo acquisto Leandrinho servito da Liguori. Primo goal in azzurro per il giovane talento brasiliano che regala il momentaneo 1-1 agli ospiti. Per quanto riguarda il primo tempo, le due squadre vanno negli spogliatoi su questo parziale.

Nella seconda frazione di gioco il team di Tebi passa di nuovo in vantaggio su tiro di Di Nardo, il quale supera il portiere avversario dopo aver fatto fuori Granata tramite uno scambio con Varriale: al 65′ è 2-1 per i padroni di casa. Tutto da rifare per i baby di Saurini che si ritrovano anche con un uomo in meno per l’espulsione all’89’ di Basit che pronuncia parole di troppo all’indirizzo dell’arbitro. Però i partenopei non demordono, fino ad agguantare il secondo pareggio al 91′: a gonfiare la rete è Alessio Zerbin che, su servizio di Leandrinho, trafigge il portiere Rausa con un diagonale. Questo 2-2 sarà il risultato definitivo, che sancisce il pareggio delle due squadre di ritorno a casa con un punto a testa.

Nonostante la discreta prestazione della compagine azzurra e la rimonta per ben due volte su doppio svantaggio, questo pari va abbastanza stretto a livello di classifica al Napoli, che si vede retrocedere in 7° posizione a quota 29 punti allontanandosi dall’ambita zona play off. Infatti la Spal ha espugnato il campo del Verona per 2-1, portandosi sesti in classifica con 30 punti e dunque superando i partenopei.

Note positive della giornata sono state le prestazioni dei neo arrivati del mercato di gennaio Leandrinho e Zerbin. Le due ali, che già hanno debuttato in azzurro nelle scorse partite, hanno avuto contro il Latina il battesimo del goal, mettendo a segno le loro prime reti e concedendo alla propria squadra almeno di conquistare un punto.

Marinella Auriemma