Assenteismo: “ Assenza frequente dal luogo di lavoro, perlopiù senza motivi leciti”.

L’assenteismo è una pratica ben conosciuta, probabilmente vecchia quanto l’origine del mondo.

Napoli. Blitz. Assenteismo. Loreto Mare. Sono queste le parole chiavi della vicenda che vede coinvolte 149 persone. 94 indagati e 55 arrestati.

Tra i protagonisti del maxi blitz che si è tenuto alle prime luci dell’alba presso la struttura ospedaliera “Loreto Mare” a cura dei carabinieri del Nas; un neurologo, un ginecologo, 9 tecnici di radiologia, 18 infermieri professionali, 6 impiegati amministrativi, 9 tecnici manutentori e 11 operatori sociosanitari.

E’ stata richiesta per loro, da parte del gip di Napoli, su richiesta della locale Procura un’ordinanza di custodia cautelare ai domiciliari.

Grazie ai filmati e alle intercettazioni è emerso che due operatori socio sanitari quotidianamente strisciavano 20 badge. Non solo. Un dipendente durante l’ora di servizio, abbandonava il proprio posto di lavoro per recarsi all’altra passione: fare lo chef in una struttura alberghiera nolana.

Il caso non è isolato. E’ stato ripreso un medico, il quale mentre era in servizio prendeva il taxi e andava a giocare a tennis oppure a sbrigare faccende personali.

Alle spalle di questo maxi blitz vi sono due anni di lavoro, ore e ore di filmati  e pedinamenti da parte delle forze dell’ordine.

Il procuratore Nunzio Fragliasso ha spiegato – “Le indagini hanno fatto emergere una situazione, purtroppo, estremamente diffusa e generalizzata di assenteismo dal lavoro all’interno dell’ospedale. Non c’erano solo i furbetti del cartellino. Sono stati accertati altri episodi legati all’attività di alcuni medici che in violazione del diritto di esclusiva prestavano servizio anche per centri privati. Sono risultate coinvolte un po’ tutte le categorie professionali”. 

 

NESSUN COMMENTO