Napoli — Dopo un lungo periodo di pausa, ritorna sul piccolo schermo ‘In chiave poetica’, la trasmissione ideata e condotta da Mario Volpe con la regia di Lello Ranieri. Ospite dello speciale di ieri il dottor Gaetano Eboli.

Sul meraviglioso terrazzo del Miranapoli di via Petrarca si è discusso di violenza sulle donne, una problematica che sempre più interessa e attraversa la società attuale, lasciando segni incancellabili e cicatrici incurabili: un colloquio costruttivo — andato in onda su Partenope Tv — grazie al quale è stato possibile approfondire un argomento complesso e delicato, ossia la condizione detentiva nelle carceri femminili.

Spunto per le riflessioni di Mario Volpe è stato il libro dello stesso Eboli, P. Q. M. Giustizia è fatta, storia della drammatica sorte di Patty, donna sudamericana giunta in Italia con la speranza di poter costruirsi un futuro migliore e che, invece, vedrà le sue aspirazioni cadere a pezzi l’una dietro l’altra: difatti, finirà dapprima in un giro di prostituzione e sfruttamento, per poi ritrovarsi reclusa in carcere, rea semplicimente di essersi appigliata a sogni che, in un attimo, si son tramutati in misere illusioni.

A chiudere la puntata i versi di Costantino Kavafis, declamati dal conduttore: un assaggio, questo, di quel che sarà la seconda serie di ‘In chiave poetica’, prossimamente trasmessa su Partenope Tv con un format rivisitato, tante novità e ospiti d’eccezione.

Anna Gilda Scafaro

CONDIVIDI
Articolo precedenteBabà-proiettile, la risposta di Poppella alle intimidazioni
Articolo successivoCentri antiviolenza fermi: colpa degli ambiti territoriali

Laureata in Lettere Moderne e specializzanda in Filologia Moderna presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, Anna Gilda Scafaro aspira a diventare una buona insegnante e una valida giornalista. Appassionata di scrittura e amante dei libri, nutre un forte interesse per l’Arte in tutte le sue sfaccettature più belle e complicate. Sogna di visitare i più rinomati musei europei e mondiali e di viaggiare alla scoperta delle storie più arcane e affascinanti che si celano nel cuore delle grandi e piccole città. Attualmente scrive per Libero Pensiero News, occupandosi della sezione Cultura.