A Barcellona è andato in scena il Mobile World Congress e tra le varie presentazioni dei nuovi smartphone spiccano le new entry in casa Huawei. L’azienda cinese, che pian piano sta imponendo la propria presenza sul panorama mondiale, ha mostrato i due nuovi modelli che entreranno a far parte del mercato a fine marzo: P10 e P10 Plus.

Ormai Huawei è situata al terzo posto tra le società con maggior successo, dopo i colossi iPhone e Samsung. L’intento dell’azienda di Ren Zhengfei è quello di avanzare sempre più al fine di mettersi alla pari delle due concorrenti. E’ proprio questo lo scopo perseguito con l’uscita dei due nuovi top di gamma succeduti alla versione P9. Alla presentazione la Apple non ha partecipato, come di consueto è solita fare, mentre la Samsung ha deciso di non mostrare l’anteprima dell’S8. Tra le maggiori, dunque, i cinesi hanno deciso di uscire allo scoperto presentando la coppia di gioiellini.

Per quanto riguarda l’aspetto estetico, le new entry della Huawei non hanno particolari novità rispetto al P9, uscito nell’aprile 2016. Il display resta invariato, col P10 in Full HD da 5,1 pollici mentre il Plus è in QHD da 5,5. Utilizzano come vetro frontale il Gorilla Glass 5 e sono border less, cioè senza cornici intorno. Cambiamenti si possono notare nella scocca esterna e nel sistema di sblocco ad impronta digitale: per quanto riguarda la prima, riproposta in alluminio, è caratterizzata dall’Hyper diamond-cut posteriore presente soltanto nei modelli dazzing blue e dazzing gold che riduce al minimo le antiestetiche “ditate”; il tasto dello sblocco ad impronta è ora localizzato sul display, incorporato nel vetro senza sporgenze, rispetto al precedente posizionamento sulla parte anteriore del dispositivo.

È presente una fotocamera posteriore targata Leica con doppio sensore da 20 più 12 Megapixel, il sensore da 20 Megapixel è monocromatico, quello da 12 è a colori con apertura F/1.8. La fotocamera anteriore, anch’essa prodotta in collaborazione con Leica, è da 8 Megapixel con apertura F/1.9, caratteristica che consente di realizzare selfie di buona qualità. Da segnalare positivamente il fatto che la fotocamera principale sia a filo con la scocca. Entrambi gli smartphone sono mossi da un processore octacore HiSilicon Kirin 960, realizzato con un processo produttivo a 16 nanometri ed una GPU Mali G71MP8. La memoria interna è da 64GB e da 128GB con 4GB di RAM. La batteria differisce tra i due modelli: nel P10 è da 3200 mAh contro la più capiente del Plus da 3750 mAh in grado di gestire l’elevato consumo dello schermo da 5.5 QHD. Il sistema operativo che muove ambo i dispositivi Huawei è Android 7.0 personalizzato con le EMUI 5.1.

Il prezzo varierà a seconda del modello che si andrà ad acquistare: in Italia il costo del P10 da 64 giga e 4 giga di RAM sarà pari a 680 euro, mentre quello del P10 Plus da 128 giga e 6 giga di RAM sarà di 830 euro. Vasta anche la gamma di colori tra cui scegliere: infatti il P10 sarà disponibile, oltre che nelle classiche tinte bianco, nero e silver, anche in blu, verde rosa ed oro.

Marinella Auriemma

NESSUN COMMENTO