L’8 marzo sarà una giornata all’insegna dello sciopero. L’Eav qualche ora fa ha diffuso un comunicato in cui avvisa i viaggiatori che ci sarà uno sciopero di 24 ore nella giornata dell’8 marzo. Come di consueto, sono previste le partenze garantite. I mezzi fermi saranno la Cumana, la Circumflegrea, la Circumvesuviana e la Metro Campania Nord Est.

Prima dello sciopero, per le partenze garantite, la Cumana e la Circumflegrea adotteranno i seguenti orari:

  • Montesanto – Torregaveta: 7.41
  • Torregaveta – Montesanto: 8.00
  • Montesanto – Licola: 7.43
  • Licola – Montesanto: 7.43

Lo sciopero si interromperà nel pomeriggio nei seguenti orari:

  • Fuorigrotta – Montesanto: 14.30
  • Montesanto – Torregaveta: 14.41
  • Torregaveta – Montesanto: 14.40
  • Montesanto – Licola: 14.43
  • Licola – Montesanto: 14.43
  • Quarto – Montesanto: 14.32

Lo sciopero verrà nuovamente ripreso, le ultime partenze saranno:

  • Montesanto – Torregaveta: 17.21
  • Torregaveta – Montesanto: 17.20
  • Montesanto – Licola: 17.23
  • Licola – Montesanto: 17.23

Per quanto riguarda la Circumvesuviana, le ultime partenze prima dell’inizio dello sciopero saranno le seguenti:

  • Napoli – Sorrento: 7.39
  • Napoli – Poggiomarino via Scafati: 7.54
  • Napoli – Sarno: 8.02
  • Napoli -Baiano: 7.48
  • Napoli – San Giorgio via Centro Direzionale: 7.41
  • Baiano – Napoli: 8.02
  • Sorrento – Napoli: 7.55
  • Sarno – Napoli: 7.59
  • Poggiomarino – Napoli: 7.57
  • San Giorgio via Centro Direzionale – Napoli: 7.49
  • Acerra – Pomigliano: 7.13

Le partenze garantite durante la pausa dallo sciopero saranno:

  • Napoli – Sorrento: 13.41
  • Napoli – Poggiomarino via Scafati: 13.24
  • Napoli – Sarno: 14.02
  • Napoli -Baiano: 13.18
  • Napoli – San Giorgio via Centro Direzionale: 13.41
  • Napoli – Acerra: 13.04
  • Baiano – Napoli: 13.32
  • Sorrento – Napoli: 13.25
  • Sarno – Napoli (via Scafati): 13.20
  • Poggiomarino – Napoli: 14.04
  • San Giorgio via Centro Direzionale – Napoli: 13.19
  • Acerra – Pomigliano: 13.18

Le ultime partenze, invece, prima della ripresa dello sciopero saranno:

  • Napoli – Sorrento: 17.09
  • Napoli – Poggiomarino via Scafati: 17.24
  • Napoli – Sarno: 17.02
  • Napoli -Baiano: 17.18
  • Napoli – San Giorgio via Centro Direzionale: 17.11
  • Napoli – Acerra: 17.04
  • Baiano – Napoli: 17.02
  • Sorrento – Napoli: 17.25
  • Sarno – Napoli: 16.49
  • Poggiomarino – Napoli: 17.04
  • San Giorgio via Centro Direzionale – Napoli: 17.19
  • Acerra – Pomigliano: 17.18

Infine la Metro Campania Nord Est effettuerà le ultime partenze prima dello sciopero alle 8.30 sia per la tratta Aversa – Piscinola che per la tratta Piscinola – Aversa. Nel pomeriggio le prime partenze saranno alle 16.30 per Aversa – Piscinola e alle 16.45 per Piscinola – Aversa. La sera le ultime partenze garantite saranno uguali per entrambe le tratte, ossia alle 19.45.

Lo stop però non prevede solo i trasporti pubblici. L’8 marzo è diventata una data di mobilitazione globale. Non è semplicemente la festa che omaggia la donna ma è diventata la giornata dei diritti delle donne. Non una di meno ha lanciato una provocazione: tutte le donne del mondo sciopereranno dal proprio lavoro e dalla cura della casa e tutte insieme scenderanno nelle piazze di tutto il mondo per reclamare i propri diritti e per contrastare il fenomeno del femminicidio che negli ultimi anni vede sempre di più una crescita di numero delle vittime. Le donne napoletane hanno accolto la protesta e mercoledì 8 marzo avanzeranno per le vie della città per poi giungere a Piazza Dante per scioperare.

Maria Baldares

CONDIVIDI
Articolo precedenteLoreto Mare, indagato il direttore sanitario
Articolo successivoAcerra, i giovani non sono il futuro ma il presente
Frequento il secondo anno in Scienze della Comunicazione e sogno di diventare una giornalista a tutti gli effetti. Sono sempre stata decisa a voler intraprendere questo tipo di carriera e ciò che ha contribuito a far coltivare questa passione è stato il quartiere in cui sono nata e crescita. Vivo a Secondigliano, inutile dirvi le difficoltà e i problemi che purtroppo esistono e persistono ma allo stesso tempo ci sono tante persone che fanno di tutto per cambiare le cose, io sono una tra queste. Spesso si guarda solo il negativo delle cose tralasciando l'altra parte della medaglia, quella positiva.