Importantissima vittoria del Napoli sul campo della Roma. Dopo il predominio assoluto del campo rischia di farsi raggiungere nel finale, ma è determinante un vero miracolo di Reina.

Giornata di campionato carica di tensioni in casa Napoli: dopo le polemiche e le sconfitte, un ulteriore tracollo nella fase decisiva della stagione sarebbe costato davvero caro.

Parte bene il Napoli che mostra la giusta determinazione e non è affatto timoroso nei confronti della squadra più in forma del campionato. Dopo alcune azioni confuse da entrambe le parti sono gli azzurri a passare in vantaggio con Mertens che, servito splendidamente da Marek Hamsik, supera Szczesny con un pallonetto. Il Napoli non segnava all’Olimpico da oltre 300 minuti.

Il primo goal di Mertens 

Dopo il goal i partenopei iniziano a giocare anche meglio mostrando grande determinazione nel possesso palla e nel pressing forsennato in tutte le zone del campo. La Roma, quindi, non riesce a trovare le giuste contromisure e gli azzurri di Sarri riescono a gestire bene il vantaggio fino alla conclusione della prima frazione di gioco. Nella ripresa i padroni di casa sciupano subito un’occasione ma è la squadra di Sarri che trova il raddoppio, sempre con Mertens, stavolta servito da un ottimo Insigne. Dopo il raddoppio il Napoli continua a non concedere spazio agli avversari. Sembrava scorrere tutto tranquillo ma negli ultimi 10 minuti il Napoli sparisce dopo aver mancato una clamorosa occasione con Rog. Infatti i giallorossi, con la complicità delle solite ingenuità dei calciatori partenopei, riescono a macinare gioco ed accorciano con Strootman.

Seguono minuti davvero difficili per gli azzurri che tirano i remi in barca e rischiano di subire un clamoroso pareggio, ma è Reina che con un vero e proprio miracolo regala la vittoria alla propria squadra che lancia così un chiaro messaggio ai prossimi avversari in Champion League: Il Napoli c’è!

Le pagelle

Reina 8. Splendida gara dell’estremo difensore azzurro. Miracoloso il suo intervento nel finale.

Hysaj 5,5. Sembra ancora lontano dalle prestazioni di inizio stagione. Il peggiore in campo.

Albiol 6,5. Davvero rabbioso in questa gara. Chiude sempre bene e alza bene la squadra.

Koulibaly 7. Invalicabile per tutti quelli che si alternano nel tentare di saltarlo. È risultato in gran forma rispetto alle ultime gare.

Ghoulam 5,5. Non gioca per niente bene e si becca anche una ammonizione stupida nella ripresa.

Jorginho 6. Buona la sua gara. Riesce a mettere ordine alla squadra quando c’era da gestire il primo vantaggio.

Hamsik 6,5. Ritorna ad una splendida prestazione riuscendo a giocare bene tra le linee, il suo forte.

Rog 7,5. Forza, qualità, resistenza. Grande acquisto per Sarri che può utilizzare questo talento che nella fase cruciale della stagione può dare un ottimo contributo. Dopo un’azione di forza, il portiere avversario gli nega un goal fatto.

Insigne 8. Il migliore in campo. Assist e ripiegamenti difensivi che oscurano il compagno di fascia Ghoulam.

Mertens 8. Stesso voto di Insigne per la doppietta ma Lorenzo ha mostrato qualcosa in più in questa gara.

Callejon 5,5. Occorrerebbe farlo riposare un pochino. Stanco, si ferma in moltissime occasioni.

Non giudicabili i subentrati.

Salvatore Annona