Serena Autieri, artista dalle mille sfaccettature, è stata ospite presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Napoli Federico II.

L’attrice è in scena al Teatro Augusteo con il musical “Diana e Lady D”, la prima opera teatrale incentrata sulla vita di Diana Spencer,  moglie del Principe Carlo d’Inghilterra, prematuramente scomparsa il 31 agosto 1997 a causa di un tragico incidente stradale. La vita di Lady D ha sempre attirato l’attenzione dell’opinione pubblica internazionale; la sua indole ribelle — poco conforme alle rigide etichette di corte — unita alla sua innata eleganza, ha accattivato l’amore dei cittadini inglesi che ancora oggi la ricordano con affetto. Nonostante l’aurea di fascino che si aggira intorno alla figura di Diana Spencer, nessuno aveva pensato di scrivere un’opera teatrale sulla sua vita.

Vincenzo Incenzo è stato il primo a scrivere un’opera che parlasse della vita della principessa triste ed ha affidato il ruolo ad un’attrice eclettica come Serena Autieri.

“Diana e Lady D” come si evince già dal titolo è uno spettacolo che racconta lo sdoppiamento di personalità della consorte di Carlo d’Inghilterra; Diana rappresenta la dimensione reale della donna, Lady D la sua personalità racchiusa nella gabbia dorata della vita di corte.

Serena Autieri interpreta magistralmente un ruolo molto complesso, un personaggio che l’ha sempre affascinata, come lei stesse ha affermato.

L’incontro con gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Filologia Moderna si è svolto presso l’aula DSU 4  del dipartimento. L’evento è stato organizzato dal Teatro Augusteo in collaborazione con il Dipartimento di Studi Umanistici. 

Il professor Andrea Mazzucchi, coordinatore del corso di laurea, ha preso la parola dicendosi onorato di poter ospitare un’attrice brillante quale Serena Autieri.  Il docente ha inoltre ironizzato dicendo che è strano per un filologo avere accanto un’attrice.Serena Autieri - Lady Diana

La professoressa Adriana Mauriello, docente di Letteratura Italiana, è intervenuta parlando dell’importanza di unire tradizione e innovazione ed un evento come questo ne è il perfetto esempio. L’attrice ha poi parlato del musical che la vede protagonista, soffermandosi sul lavoro che ha dovuto svolgere per interpretare un personaggio così complesso. L’Autieri ha dialogato amichevolmente con gli studenti ed inoltre li ha invitati a godere al meglio del proprio tempo e a dedicarsi allo studio, grazie al quale ognuno può sperare in un futuro migliore.

Mariavictoria Stella

foto a cura di Valentina Maisto – XXI Secolo