Oggi, sabato 11 marzo 2017, alle ore 21:00 il teatro AvaNposto Numero Zero ospiterà un nuovo evento, basato sull’improvvisazione teatrale,  idea scenica che possiamo percepire mediante un attore poliedrico che sarà contemporaneamente attore, autore e regista.

Questa precisa pratica esercita un fascino sia sullo spettatore che sullo stesso attore, data l’assenza della figura artistica del vero ed unico regista. Il pubblico si emoziona, resta sorpreso, in quanto assiste ad un evento unico ed irripetibile, offerto dalla pura improvvisazione.

Si tratta di un esperimento teatrale che nasce in Campania con l’associazione Coffee Brecht nel 2011, anno in cui la stessa associazione ha iniziato a promuovere sul territorio la propria produzione artistica. Tornando al tema centrale dell’evento di questa sera, ovvero DRAMMA, curato da Marianna Valentino, esso sarà la fusione tra sceneggiato e pura improvvisazione teatrale, con il fine di prendere spunto dai conflitti e dai problemi quotidiani grazie all’aiuto del pubblico, che durante la messa in scena sarà vero e proprio sceneggiatore, partecipando letteralmente alla scrittura dello spettacolo, fornendo idee e argomenti su cui riflettere. Tutto ciò avverrà in seguito ad un’apertura inscenata dagli allievi del Coffe Brecht del terzo ed ultimo anno sotto la guida di Giorgio Rosa, direttore artistico di Coffe Brecht, e Marianna Valentino, regista di Dramma.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedente“Elettrocardiodramma”: Leonardo Capuano al Nostos Teatro di Aversa
Articolo successivoIl teatro Bellini scommette con Il Giocatore
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO