Con un po’ di abuso di linguaggio, la Sorriso Azzurro dovrebbe urlare al back to back to back to back etc. Chi mastica un po’ di inglese versione Nba e abbia la pazienza di ripeterselo per 12 volte saprebbe che questa è la lunga striscia di vittorie consecutive della Sorriso Azzurro Sant’Antimo. Sapete bene che l’unica differenza è che qui, non come in America, non si gioca una volta al giorno.
Ebbene, 12 in a row per i ragazzi di coach Maggio, che hanno afferrato un’altra fondamentale vittoria per la lotta alla vetta della classifica. A Sant’Antimo è bastato un quarto quarto di intensità e rabbia per ribaltare lo scossone preso a inizio ripresa e, soprattutto, il risultato negativo imbarcato all’andata. Fu proprio contro Capua, infatti, che la Sorriso maturò una delle sue poche (4) sconfitte in campionato.
Sul segnapunti fanno 57-46 e in classifica sono +2 a pari merito con Lokomotiv Flegrea e Cestistica Benevento, con entrambi gli scontri diretti ancora da disputarsi nel girone di ritorno.
La Sorriso chiama in causa il quintetto con Renella, D’Agostino, Capasso P., Scocco e Rinaldi. Dopo una prima frazione conclusasi sul pari 13 e con tante palle perse e recuperate ambo i lati, le rotazioni si fanno più intense nel secondo quarto con gli ingressi dapprima di Puca (che apre i secondi dieci minuti con una bomba dalla distanza), e del duo Pedata e Liguori poi (entrambi prolifici con 6 e 7 punti a referto ciascuno).
Sant’Antimo quindi alza il pressing e trova il pallino del gioco per passare la difesa a zona capuana, costringendo gli avversari a due time out ravvicinati e quanto mai vani per il parziale di 31-23 con cui le squadre andranno a riposo.
Un’altra storia inizia nella ripresa, con i padroni di casa che soffrono le penetrazioni di Aiezza e Verdicchio (più volte in lunetta) e concedono a Capua il recupero e il successivo sorpasso a 10′ dalla fine. Nelle fila casalinghe spazio anche al classe ’00 Quaranta e al numero 21 Di Domenico, decisivo in molti frangenti difensivi di lì alla fine del match.
Fine tanto invocata, e che presto si paleserà. Non dopo, però, la sprintata di Sant’Antimo che per mano del suo top scorer di giornata, Pasquale Capasso, segna un parziale di 16-4 nel solo quarto periodo e firma la sua dodicesima vittoria consecutiva.
“È stata una partita molto complicata con tante insidie, – ha detto coach Maggio – ma che abbiamo saputo affrontare. C’è stato un calo di concentrazione in difesa nel terzo quarto ma abbiamo reagito da squadra e pian piano siamo stati capaci di trovare la vittoria, attaccando molto bene la loro difesa a zona. Sono orgoglioso di quello che stiamo facendo, ad inizio stagione nessuno credeva in noi. Sono orgoglioso di essere l’allenatore di questo gruppo”. 
Un gruppo, quello della Sorriso Azzurro Sant’Antimo, che si prepara quindi alle prossime due partite (a Telese con All Mix Basket, e in casa con Lokomotiv) consapevole che ogni punto d’ora in avanti potrebbe valere doppio.
4 aprile, ore 20.30:
13-13; 18-10; 10-19; 16-4
1o arbitro: Cocco Mitul di Mugnano Napoli (NA)
2o arbitro: Salamone Luca di Napoli (NA)

SORRISO AZZURRO SANT’ANTIMO:  Capasso P. 11, Liguori N. 7, Renella E. 7, Rinaldi E. 7, Pedata D. 6, Puca R. 6, D’Agostino G. (K) 5, De Rosa M. 3, Capasso G. 3, Scocco F. 2, Quaranta C., Di Domenico G.. All.re: Maggio P.

PALLACANESTRO CAPUA: Verdicchio M. 15, Aiezza S. (K) 12, De Maria G. 8, Cioffi M. 4, Talento D. 3, Maiello E. 2, Campolattano M. 2, Altieri M., Parisi R.. All.re: Pepe R.

Ultimo match vs Pozzuoli (49-52 W), qui.

Nicola Puca