La Reggia di Caserta, è pronta a replicare il boom di visitatori della scorsa Pasquetta, restando aperta anche il 25 aprile.  Dopo 25 anni, quest’anno il polo museale è stato aperto eccezionalmente il lunedì in Albis.  L’iniziativa ha riscontrato un notevole successo, tanti turisti hanno affollato le sale e il parco della Reggia Vanvitelliana. Dato il riscontro positivo è stato deciso di aprirne  i cancelli  anche il prossimo 25 aprile, giorno in cui si celebra la Festa della Liberazione nonostante cada di martedì, giornata di chiusura della struttura.

La Reggia di Caserta è uno dei siti artistico-culturali più belli ed importanti della Campania, dopo un periodo di declino in cui si era registrato un calo di visitatori, sembra voler ripartire alla grande.

Dunque per chi non ha avuto la possibilità di recarsi presso la Reggia il giorno del lunedì in Albis, potrà farlo il 25 aprile.Inoltre la direzione ha stabilito l’apertura del sito in altre sei date festive a partire dal 1 maggio, Festa dei Lavoratori. Il direttore della struttura, Mauro Felicori, visto l’elevato numero di presenze riscontrato il giorno di Pasquetta, ha deciso di far aprire il polo museale ed il parco in determinate festività pur ricorrendo nel giorno di chiusura.

La Reggia resterà aperta il 2 maggio, 15 agosto, il 31 ottobre ed il 26 dicembre, oltre il 25 aprile ed il 1 maggio.

Aperture strategiche nei ponti festivi  in cui il numero di presenze della scorsa Pasquetta potrebbe anche essere superato. Naturalmente, come previsto per il giorno del lunedì in Albis, per evitare deturpazioni del sito, anche in questi giorni saranno imposte delle regole. Non sarà possibile introdurre all’interno delle sale e del giardino zaini, palloni, cibo, tavolini ed altro occorrente da pic nic. Non sarà dunque possibile svolgere la consueta scampagnata fuori porta, si tratterà piuttosto di una visita culturale per scoprire la maestosità dell’ingegno di Vanvitelli, architetto che progettò la struttura. Per tutti gli amanti dell’arte e della cultura che desiderano trascorrere qualche ora di relax in un’atmosfera fatata e principesca non resta che sfruttare l’opportunità di queste aperture straordinarie in giorni festivi in cui tra l’altro si è quasi sempre liberi dal lavoro e dagli impegni.

Mariavictoria Stella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here