La Dieta Mediterranea è un particolare regime alimentare introdotto negli anni ’40 da Ancel Keys. Il fiosologo e biologo americano nel corso della sua residenza a Pioppi nel Cilento notò che la dieta seguita dalla popolazione locale comportava un basso tasso di malattie cardiovascolari e maggiore longevità.

Da un recente rapporto Istat condotto nell’area è emerso che Keys non si sbagliava: nel Cilento sono presenti 183 ultracentenari tra cui 143 donne e 40 uomini. Tra queste spicca la signora Vittoria Balbi residente a Vallo Scalo giunta alla veneranda età di 109 anni. Il Cilento è una regione abbastanza ampia composta da diversi Comuni che gareggiano per aggiudicarsi il titolo di paese con il più alto tasso di longevità. Il presidente dell’Associazione Dieta Mediterranea di Pioppi Alessandro Notaro, che da anni studia i benefici della dieta sui cittadini, ha rilasciato una relazione in cui emergono notevoli curiosità.

La maggior parte dei centenari del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni sono concentrati nell’entroterra. Nel paese di Acciaroli un abitante su sessanta raggiunge le 90 candeline. Il paese che ha ricevuto la palma di vincitore è Teggiano, Comune di Vallo di Diano: su novemila abitanti se ne contano ben 10 ultracentari di cui sei donne e quattro uomini. La sfida tra i Comuni con minor numero di abitanti l’ha vinta, invece, Ogliastro Cilento: su circa 2000 abitanti sei donne e un uomo superano i cento anni.

Il fenomeno non è passato inosservato e anche all’estero si sono chiesti i motivi di cotanta longevità. L’emittente televisiva araba Al Jazeera e i ricercatori americani si sono interessati in prima persona agli ultracentenari cilentani interrogandosi sulle cause della loro lunga vità. Gli scienziati hanno preso in campione 81 centenari e i loro parenti focalizzando la loro attenzione sulle loro capacità cognitive e fisiche e non hanno riscontrato problemi di salute in percentuale bassissima. I cilentani hanno conquistato il secondo posto di popolazione più longeva al mondo e senza ombra di dubbi il merito è tutto della Dieta Mediterranea.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteHamsik e la sfortuna rallentano il Napoli: con il Sassuolo è 2-2
Articolo successivoL’analisi delle presidenziali francesi: Macron e Le Pen al ballottaggio, seguono Fillon e Mélenchon

Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto.
Ho frequentato le scuole presso l’istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all’istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt’ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale.
Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico.
Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l’ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.