È da tempo che viene portata avanti la battaglia contro l’emergenza rifiuti che sta attanagliando il Comune di Afragola.

Sono molte le strade del comune di Afragola che imperversano in pessime condizioni, seppellite dai rifiuti. È il caso di Via Arena e la SP 341, vie che conducono alla Tav, utilizzate come vere e proprie discariche dove, insieme ai normali rifiuti urbani, si trovano rifiuti speciali di natura edilizia.

Afragola rifiuti emergenza
SP 341

Numerose sono le denunce portate avanti, nella speranza che questi rifiuti vengano portati via, e che vengano smantellate quelle che sono vere e proprie discariche abusive.

«La situazione è insostenibile, in molte delle zone evidenziate sarebbe opportuno farne anche delle opere di bonifica, vista la presenza di rifiuti altamente pericolosi. In altre, addirittura presenza di materiale riconducibile a sversamento di tipo industriale. Una situazione a cui, se il Comune non intende procedere, si proseguirà con una denuncia.» Dichiara sul suo profilo facebook Iolanda Di Stasio, attivista del Movimento 5 Stelle di Afragola.

Abbiamo contattato Iolanda Di Stasio in modo da fare chiarezza sulle ultime dichiarazioni del sindaco di Afragola Domenico Tuccillo, riguardante il problema rifiuti.

Qual è il piano di azione che il sindaco Domenico Tuccillo vuole portare avanti per far fronte all’emergenza rifiuti?

«Per far fronte all’emergenza rifiuti, il Sindaco ha chiarito che avrebbe acceduto ai fondi regionali per lo stazionamento di un sistema di video sorveglianza. Ma una domanda vien da pormi. Seppur minimo, abbiamo già un sistema volto alla video sorveglianza delle zone più volte segnalate quale sito pericoloso per il deposito rifiuti. Possiamo davvero ritenere sufficiente la sola sorveglianza od intensifichiamo anche le sanzioni?! »

Sono numerose le strade ridotte a mere discariche. Ci si sta concretamente attivando per ripulire le strade segnalate da lei e dai cittadini?

«Un passo è stato compiuto, ma non mi ritengo soddisfatta. La situazione versava così da tanto. Solo dopo diversi solleciti ed una dovuta pressione mediatica abbiamo ricevuto qualche risultato. »

Afragola rifiuti emergenza
SP 67, tra il Comune di Afragola e quello di Caivano

Il 5 aprile ha dichiarato, tramite il suo profilo facebook, di aver riportato una denuncia alla Procura della Repubblica per le condizioni in cui riversano molte strade afragolesi. C’è stata una risposta a questa denuncia?

« No. Purtroppo no. Sebbene alcuni dei luoghi segnalati abbiano ricevuto l’attività di pulizia straordinaria, vi è ancora una discarica abusiva sulla SP 341. È proprio sulla stessa che recentemente sono state accumulate carte di dichiarazione dei redditi facilmente riconducibili ai trasgressori. Spero quanto prima in un intervento nella stessa non solo per la sola attività di pulizia, ma per avviare concretamente ad un’ azione di contrasto al deposito abusivo di materiali estremamente pericolosi. »

Di seguito alcune testimonianze fotografiche, realizzate dalla stessa Iolanda Di Stasio e visibili sulla sua pagina facebook, delle strade divenute discariche del comune di Afragola.

Afragola rifiuti emergenza
zona alle spalle dei comandi di Carabinieri, Polizia Locale e Vigili del Fuoco
Afragola rifiuti emergenza
zona alle spalle dei comandi di Carabinieri, Polizia Locale e Vigili del Fuoco
Afragola rifiuti emergenza
zona alle spalle dei comandi di Carabinieri, Polizia Locale e Vigili del Fuoco
Afragola rifiuti emergenza
SP 341
Afragola rifiuti emergenza
Foto allegata alla denuncia alla Procura della Repubblica
Afragola rifiuti emergenza
Foto allegata alla denuncia alla Procura della Repubblica
Afragola rifiuti emergenza
Foto allegata alla denuncia alla Procura della Repubblica
Afragola rifiuti emergenza
Foto allegata alla denuncia alla Procura della Repubblica

Andrea Chiara Petrone

CONDIVIDI
Articolo precedentePrimo maggio: cari lavoratori, c’è poco da festeggiare
Articolo successivoIl dramma dei centri di accoglienza per migranti

Studentessa di culture digitali e della comunicazione. Amo profondamente leggere, dai grandi classici della letteratura fino ad arrivare agli autori contemporanei. Non amo particolarmente il cinema ma sono una patita delle serie tv. Il mio sogno è poter diventare un giorno giornalista, poter viaggiare e studiare le diverse culture che popolano il nostro mondo.