Ricomincio dai Libri arriva a Napoli: la più famosa fiera del libro del vesuviano quest’anno si sposterà nel capoluogo campano. La sua quarta edizione infatti, che si terrà dal 29 settembre al 1 ottobre, avrà luogo presso l’ex Ospedale della Pace, in Via Tribunali 227.

Le precedenti tre edizioni realizzate a San Giorgio a Cremano (in villa Bruno e in villa Falanga) hanno visto l’ascesa di quest’iniziativa unica, che ha coinvolto anno per anno un numero maggiore di interessati, di autori e di editori. Ricomincio dai Libri investe le sue energie nel campo della promozione della lettura e della letteratura, aree che raramente sono state oggetto di attenzione da parte di un evento del genere.

Si tratta infatti di un’occasione che, anche quest’anno, sarà gratuita e aperta a tutti e che intende incentivare la lettura, favorendo l’incontro tra il desiderio di leggere e la concreta possibilità di poterlo fare. Il successo di Ricomincio dai Libri è dovuto non soltanto alla sua originalità, ma anche all’impegno delle associazioni e degli enti locali, che hanno scelto di dar credito ad una fiera che valorizza un patrimonio materiale e immateriale, nella convinzione che il patrimonio letterario possa contribuire allo sviluppo non solo sociale e culturale, ma anche economico.

L’iniziativa nasce dall’incontro di quattro associazioni: Librincircolo, La Bottega delle Parole, la Cooperativa Sociale Sepofà e l’associazione culturale Parole Alate.

Napoli non può non avere una fiera del libro. La città cresce e con essa deve crescere anche il modo di fare e condividere cultura. Proprio per questo motivo, 4 giovani realtà si sono messe insieme – conosciute in occasione della passata edizione di Ricomincio dai Libri – per proporre una fiera del libro che non sia solo una mera esposizione degli editori, ma che diventi un punto di riferimento per portare nuove proposte editoriali, nuovi modi di diffondere il libro, soprattutto tra i più giovani, in un paese che legge sempre meno. Napoli è una città che sta cercando il proprio riscatto sociale attraverso la cultura. L’intento di Ricomincio dai Libri è proprio quello di cesellare questo procedimento” – dichiarano Roberto Malfatti e Deborah Divertito, amministratori e coordinatori della cooperativa sociale Sepofà, che “nasce dalla commistione tra un’anima sociale –  veicolando messaggi positivi, partendo da un territorio molto problematico, come quello di Napoli Est, attraverso la cultura del racconto, sia esso narrativo, documentaristico, poetico – e un’anima commerciale, di sostenibilità, con l’obiettivo di creare consapevolezza, attivismo e sinergie costruttive, che facciano da cassa di risonanza per tutta la comunità”.

La collaborazione di quattro realtà, accomunate dall’obiettivo di promuovere e favorire con ogni mezzo l’amore per la cultura, dà vita ad un evento originale ed esclusivo. Aperta a qualsiasi forma d’arte, dalla scrittura alla fotografia, dalla danza al teatro, la fiera si presenterà come una festa nella quale ciascun autore e ciascuna associazione potrà allestire uno spazio destinato alla vendita e alla divulgazione del proprio prodotto.

Ricomincio dai Libri riveste dunque il difficile compito di realizzare una vera e propria rivoluzione culturale, partendo dalla periferia fino a giungere a Napoli, conquistando di anno in anno terreno e promettendo successi crescenti.

Sonia Zeno

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl ventre di Napoli: Conservatorio di San Pietro a Majella
Articolo successivoInchiesta Soget, la procura indaga a Salerno

Sonia Zeno, nata il 19/08/93 a Napoli e residente in Ercolano. Laureata in Lettere moderne, attualmente studentessa di Filologia moderna, aspira a diventare una scrittrice e docente di letteratura italiana. Amante della poesia e convinta che essa sia capace di donare occhi nuovi con cui guardare il mondo circostante, scoprendo in ciascuno di noi una speciale e singolare sensibilità.