Il 3-0 del Chelsea al Middlesbrough avvicina i blues al titolo

Il monday night della 35esima giornata di Premier League regala al Chelsea tre punti d’oro che avvicinano definitivamente i Blues al titolo. Gli uomini di Conte sono ora ad una sola vittoria dalla conquista del campionato. Il 3-0 finale firmato da Diego Costa, Marcos Alonso e Matic condanna gli avversari del Middlesbrough alla retrocessione in Championship, appena un anno dopo essere ritornati in Premier. Alle spalle della capolista cade il Tottenham, battuto 1-0 nel derby londinese contro il West Ham. La rete di Lanzini fa tramontare definitivamente le speranze di titolo per gli Spurs. Perde punti anche il Liverpool, terzo in classifica, che non riesce a superare l’ostacolo Southampton: ad “Anfield” finisce 0-0 e Milner sbaglia anche un calcio di rigore. Vittoria convincente invece per il Manchester City, distante un punto dai Reds, che vince 5-0 in casa contro il Crystal Palace. Nel big-match di giornata tra Arsenal e Manchester United a spuntarla sono i Gunners per 2-0, grazie alle reti di Xhaka e Welbeck. Vince anche il Leicester (3-0 al Watford), mentre Bournemouth-Stoke City e Burnley-West Bromwich terminano entrambe 2-2. Con le retrocessioni aritmetiche di Sunderland e Middlesbrough, saranno Hull City, Swansea e Crystal Palace a lottare fino all’ultimo minuto per evitare di concludere nel peggiore dei modi la propria stagione.

Il Lipsia vince ed accede matematicamente alla fase a gruppi della prossima Champions League

Se a festeggiare la scorsa settimana era stato il Bayern Monaco, campione di Germania per la 27esima volta nella sua storia, questo week-end è toccato al Red Bull Lipsia celebrare la conquista dell’accesso diretto alla fase a gruppi della prossima Uefa Champions League. Un traguardo meraviglioso per una neopromossa, fondata addirittura nel 2009. L’1-4 ottenuto in casa dell’Herta Berlino ha scatenato la festa dei tanti tifosi al seguito della squadra. Nel big match di giornata tra Hoffenheim e Borussia Dortmund, ad avere la meglio sono i gialloneri che vincono per 2-1 (reti di Reus, Aubameyang e Kramaric) e scavalcano i biancoblù al terzo posto in classifica, che permetterebbe agli uomini di Tuchel di evitare i preliminari di Champions League. Balzo in avanti anche del Friburgo (2-0 allo Schalke04) che avvicina tantissimo la conquista dell’Europa League. Goal e spettacolo anche nell’altro interessante scontro diretto con vista sull’Europa tra Colonia e Werder Brema: il 4-3 finale premia i padroni di casa ma  lascia vive le speranze europee dei biancoverdi. Vittoria cruciale per il Wolfsburg  sul campo dell’Eintracht Francoforte che allontana, almeno per il momento, Mario Gomez e compagni dalle zone calde della classifica. Nello scontro salvezza tra Mainz e Amburgo a vincere è la paura (0-0 il risultato finale) mentre l’Ingolstadt fa 1-1 in casa contro il Bayer Leverkusen. La sconfitta del Darmastadt in casa del Bayern Monaco per 1-0 condanna il club dell’Assia alla aritmetica retrocessione in Zweite Liga.

Il Real Madrid vola grazie a James Rodriguez e Morata

In Liga prosegue a suon di vittorie il duello a distanza tra Real Madrid e Barcellona, appaiate in testa a pari punti: vittorie larghe per entrambe le squadre nello scorso fine settimana. Il Barça ha demolito al “Camp Nou” il Villarreal per 4-1: reti di Neymar, Messi (doppietta) e Suarez intervallate dal goal della bandiera di Bakambu. Il Real ha invece passeggiato sul campo del Granada (0-4), ufficialmente retrocesso in Segunda Division. Per i Blancos, privi di Ronaldo e con Benzema fuori dai titolari, brillano James Rodriguez e Morata, entrambi autori di una doppietta. La vittoria interna per 1-0 dell’Atlético Madrid sull’Eibar (goal di Sual Niguez) permette ai colchoneros di blindare il terzo posto, visto il pareggio del Siviglia (1-1 contro contro la Real Sociedad). Stop anche per l’Athletic Bilbao, superato per 1-0 dall’Alaves. Show del Valencia che travolge 4-1 il già retrocesso Osasuna: sugli scudi Simone Zaza, autore di un goal e un assist. Nelle zone calde della classifica rimane ancora tutto aperto: lo Sporting Gijon supera 1-0 il Las Palmas e mette pressione al Leganes (4-0 al Betis Siviglia) e al Deportivo La Coruna, superato per 2-1 in casa dall’Espanyol.

La vittoria del Monaco a Nancy avvicina la squadra del Principato al titolo

Dopo la cocente sconfitta nella semifinale d’andata di Champions League contro la Juve, il Monaco si è prontamente riscattato in campionato, travolgendo 3-0 il Nancy ed avvicinando sempre di più il titolo, che potrebbe arrivare già domenica sera. Rimangono ormai pochissime chances di trionfare al Psg, che intanto nel fine settimana ha strapazzato 5-0 il Bastia: a segno anche il solito Cavani, autore di una doppietta e giunto a quota 33 goal in campionato. Rallenta il Nizza, ormai sicuro del terzo posto, battuto 2-1 dal Marsiglia (reti di Gomis, Balotelli ed Evra). La squadra di Rudi Garcia rimane quinta, a -2 dal Lione che soffre più del dovuto e batte 3-2 il Nantes grazie al goal decisivo a dieci minuti dal termine realizzato da Cornet. A caccia di un posto in Europa anche il Bordeaux, che sciupa l’occasione di rimanere agganciato al Lione, non andando oltre il 2-2 sul campo del Saint-Etienne. Nelle zone basse della classifica importante vittoria del Caen (0-1) a Tolosa mentre Bastia, Nancy e Dijon collezionano tre sconfitte e rendono incerta fino agli ultimi 180’ di gioco la lotta per non retrocedere.

Ugo D’Andrea