Pomigliano D’arco. Venerdì 12 maggio, presso il Cinema Gloria, il Gruppo Teatrale Nascente ha portato in scena “Gennaro Belvedere testimone cieco”, opera di Olimpia e Gaetano Di Maio.

L’Associazione Gruppo Teatrale Nascente (GTN), ideata da Salvatore di Marzo, nasce nel 2011 come laboratorio teatrale in ambito parrocchiale. Uno dei loro obiettivi principali è l’integrazione: la collaborazione con la Scuola Media Falcone – iniziata nell’autunno del 2015 – ha coinvolto moltissimi ragazzi in difficoltà.

Da circa tre anni, l’associazione collabora con con l’Unità Operativa Salute Mentale (UOSM) ASL Napoli 3 SUD di Pomigliano D’Arco. Il progetto “Teatro Riabilitativo” dell’Unità Operativa, a cura dalla dottoressa Marina Rivellini e con l’aiuto  delle infermiere Carmela Lancella e Fiorella Iaquinandi, ha dato la possibilità ai pazienti di intraprendere un percorso di riabilitazione attraverso l’arte. Inoltre, la sinergia con l’associazione Gruppo Teatrale Nascente ha dato la possibilità di raggiungere l’obiettivo prefisso.

“Gennaro Belvedere testimone cieco” tratta i temi della povertà (non sono quella economica) e della disonestà, attraverso una comica commedia. La passione e gli sforzi di tutti i partecipanti, compreso i pazienti dell’UOSM, ha dato vita ad una serata divertente all’insegna dell’integrazione, tema più che attuale nella nostra società.

Ma non finisce qui. Sarà possibile assistere ad un ulteriore spettacolo teatrale, sempre presso il Cinema Gloria, il prossimo 9 giugno. Alle ore20.30 andrà in scena  “A scampagnat de’ tre diperat”, opera di Antonia Petito. Inoltre, lo spettacolo sarà aperto da musica classica napoletana che vedrà esibirsi dal vivo la pianista Mariassunta Cavaliere e del mandolinista Alessandro Foria.

Ilaria Cozzolino