A Napoli è tempo di novità, con la nascita della prima kermesse ufficiale a sfondo motoristico che interesserà la città dal 19 al 21 maggio, negli spazi adibiti della Mostra d’Oltremare. Arriva quindi il Napoli Motor Show, nell’ottica di riportare alle pendici del Vesuvio il culto del motorsport. Un evento organizzato da MGF Events Management grazie a Marco Galletti, che, già forte dell’esperienza delle tre edizioni del Supercar Roma Auto Show, ha ritenuto il capoluogo partenopeo il giusto concentrato di entusiasmo e passione perché si realizzi quello che è un vero e proprio salone moderno dell’automobile.

Testimonial d’eccezione Giancarlo Fisichella, ex pilota di Formula 1 e attualmente ancora in giro per il mondo a portare la casa di Maranello nei campionati GT. Ad animare la fiera diverse aree tematiche, che tenteranno di offrire ai visitatori esperienze concrete oltre che visive, in grado di coinvolgere professionisti e semplici appassionati. Non mancheranno le due e le quattro ruote, dalle supercar ai prototipi, tra SUV e modelli ibridi ed elettrici che sempre più caratterizzano il futuro (ed il presente) del mercato dell’automobile.

Alcune auto hanno già sfilato per le strade di Napoli negli scorsi giorni, mentre sveleranno le proprie forme in esclusiva durante la fiera. Sarà il caso, ad esempio, di Porsche 911 GTS, che verrà presentata in esclusiva in quei giorni, oltre ad auto d’epoca e non del calibro di Ferrari, Lotus, McLaren, Bentley, Audi e Mercedes.

Il salone, però, tenterà di spingersi anche verso un lato più interattivo. Al fianco di stuntmen professionisti, infatti, i visitatori potranno sperimentare in prima persona il drifting, mentre grazie a simulatori professionali e demo drive si potranno testare i nuovi modelli di auto che la manifestazione metterà in mostra. Tanto altro ancora, tra contest e tornei, con assaggi direttamente dalla Nascar oltre che ad una sezione interamente dedicata all’Eco-drive dove – come leggiamo dal sito ufficiale dell’evento – momenti di informazione e formazione alla Sicurezza Stradale si alterneranno a spazi espositivi per le innovazioni Tecnologiche dedicate alla mobilità sostenibile, sistemi di ricarica elettrici, biocarburanti, carburanti e combustibili che riducono le emissioni nocive in atmosfera, veicoli alimentati a GPL e metano, veicoli elettrici, ibridi e veicoli da competizione ad energie alternative.

Il Napoli Motor Show sarà un’occasione unica che darà rinomanza alla città, avrà ospiti da ogni parte d’Italia, tra i quali youtubers (Damiano “Er Faina” su tutti) e piloti professionisti. Il successo che ne deriverà porrà le basi per rivederlo ancora negli anni a venire.

Per maggiori informazioni e prezzi: qui.

Nicola Puca

Fonte immagine in evidenza: Napoli Motorshow – Facebook

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli e occupazione femminile, questione di genere e di quartieri
Articolo successivoIntervista con Lello Caiazza, candidato Sindaco a Melito

Studio Ingegneria Aerospaziale alla Seconda Università degli Studi di Napoli. Sostengo la politica giovanile e comunale insieme agli amici di Agorà-Lavoro, Partecipazione e Libertà; scrivo per passione, per la necessità di leggermi e di imparare dai miei errori. Sono un alfista senza un’Alfa, un seriofilo senza DVD, un Jedi senza una spada laser.