Rai e Salone del Libro, un connubio che resiste da trent’anni. E sono proprio trenta i natali di questa fiera internazionale che il prossimo 18 maggio aprirà i battenti fino al 22 maggio a Torino Lingotto. Moltissimi i libri che anche in questa edizione verranno presentati e fortissima sarà la presenza della Rai sul campo. Stand, programmi trasmessi da Torino e tanto altro.

Giornalisti e scrittori intervistati da altrettanti nomi illustri della Tv. Attesissimo l’incontro tra la regina di Mediaset e quella di Rai Tre per esempio, ovvero Maria De Filippi e Luciana Littizzetto che simbolicamente apriranno la trent’esima edizione del Salone. Ma anche Roberto Saviano sarà protagonista domenica 21 di un’importante incontro aperto al pubblico.

Un traguardo molto importante quello del Salone, fosse anche solo per il fatto che quest’anno la sua riuscita è stata messa a rischio dalla decisione di molti editori di spostarsi a Milano per una sorta di Fiera de libro parallela, ma svoltasi nel mese di aprile.

La fortissima presenza della Rai a Torino non è rappresentata solo ed esclusivamente da eventi dedicati in loco, ma anche da una programmazione dedicata su Rai Movie: una serie di film tratti da libri che hanno fatto la storia della letteratura, ma non solo, dal 18 al 22 maggio, spaziando tra classici letterari e romanzi di più commerciali.

Il primo film del ciclo è dell’autore del manifesto del Salone del Libro 2017, Gipi (Gian Alfonso Pacinotti, ndr), che esordisce alla regia con “L’ultimo terrestre”, tratto dal fumetto “Nessuno mi farà del male” di Giacomo Monti.

Fra gli altri film proposti troveremo la reinvenzione di Dostojevski operata da Luchino Visconti con il suo stilizzato “Le notti bianche”. La ver­sione di Vittorio De Sica del romanzo autobiografico di Giorgio Bassani “Il giardino dei Finzi Contini”.

“Ulisse” di Mario Camerini, ispirato all’Odissea e interpretato da Kirk Douglas e Silvana Mangano.

Fanno riferimento alla letteratura classica anche titoli molto più recenti come “Bel Ami – Storia di un seduttore”, con Robert Pattinson nel personaggio creato da Guy de Maupassant a fine Ottocento.

Carmela salvata dai filibustieri”, tratto da “Jolan­da, la figlia del corsaro nero” di Emilio Salgari.

Non verranno tralasciati nemmeno gli autori di oggi come Andrea Camilleri che ha visto il suo romanzo “La scomparsa di Patò” divenire film grazie a Rocco Mortelliti e Marco Lodoli.

Questi sono solo alcuni dei Film che Rai Movie dedicherà alla letteratura in occasione della trentesima edizione del Salone del Libro di cui troverete a questo link il programma nel dettaglio.

Fonte, comunicato stampa Rai

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteAtlante della Conoscenza: portale alla scoperta della Campania
Articolo successivoNigeria: Boko Haram, la violenza sulle donne e le studentesse liberate
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here