La “ASD Volley World” è una società nata nel 2007 affiliata sia alla FIPAV che al CSI e che opera in diversi quartieri di Napoli. Conta 6 sedi in tutta la città ed ha più di 600 atleti tesserati tra squadre maschili e femminili e 40 elementi nel suo staff. Si è concesso ai nostri microfoni il giovanissimo allenatore delle squadre femminili U14, U16 e di Seconda Divisione, Luca Romano.

Innanzitutto, complimenti per i risultati ottenuti, come giudichi questa stagione?

È stato l’anno più vincente per la nostra società, soprattutto per il settore femminile giovanile. In U14 abbiamo concluso il girone al terzo posto, abbiamo superato gli ottavi battendo la prima classificata del tabellone e ci siamo fermati alle semifinali. Abbiamo però vinto la finale per il 3° e 4° ed abbiamo avuto una delle nostre ragazze, Elvira de Guida, convocata nella selezione provinciale. L’U16 è arrivata fino ai quarti di finale per la prima volta ed è uscita per un solo set perso. La Seconda Divisione invece ha ottenuto la promozione senza subire nemmeno una sconfitta.

Concentriamoci un attimo sull’U14: il girone C non era dei più semplici e questo vi ha penalizzati facendovi incontrare il Parco Città, prima classificata. Partendo però da quella vittoria, dal 3° posto provinciale contro la più rinomata Arzano Volley e l’8° posto regionale, quali sono gli obiettivi per questa squadra?

Le ragazzine di questa stagione, essendo 2003, passeranno al gruppo della U16, però rimane l’importanza di questi primi successi che stiamo ottenendo. L’obiettivo ora, ovviamente, quando si inizia a vincere ci si aspetta sempre, anche da se stessi, di continuare su questa strada. Tra l’altro noi, rispetto ad altre squadre, non operiamo con i prestiti: lavoriamo solo con il nostro gruppo di ragazze e ciò dà ancora più soddisfazione perché altre società che utilizzano i prestiti non sono arrivate ai nostri risultati. L’anno prossimo ci sarà un altro gruppo e si spera sempre di fare qualcosina in più rispetto all’anno precedente.

Capitolo U16: secondo posto nel girone D con 12 vittorie su 14. Purtroppo è arrivata l’eliminazione per un solo set contro il Pomigliano.

3-0 all’andata, 3-1 al ritorno. Perdere per 25 punti ci ha fatto male, è stata una sconfitta amara perché ci ha allontanato dalla semifinale.  

Parliamo un attimo di numeri, 12 vittorie su 12, solo 8 set subiti. Per una società come la vostra che ha soli dieci anni di vita e che opera senza i prestiti, un risultato del genere in Seconda Divisione è molto importante.

La Seconda Divisione non ha grandissima risonanza a livello provinciale, differente è però la Prima, campionato nel quale cercavamo di entrare da diversi anni. L’anno scorso siamo arrivati quarti, a soli due punti dalla promozione. Quest’anno, con qualche innesto, puntavamo a vincere questo campionato e ci siamo riusciti con due giornate di anticipo a Ischia e guardando anche gli altri gironi, siamo stati gli unici a vincerlo con questi numeri.

Arriverete quindi con una grande risonanza in Prima Divisione: l’obiettivo quale sarà, mantenere la divisione o provare subito a vincerla?

Attualmente stiamo pensando a che tipo di rosa allestire per il campionato. Il primo obiettivo è ovviamente mantenere la prima divisione. L’anno prossimo avremo due prime divisioni: quella con le ragazze U14/U16 e quella ’96/’97 che ha vinto questo campionato. L’idea di fare qualcosa in più c’è, bisognerà ovviamente vedere anche che rosa allestiranno le altre società, ma vogliamo fare bella figura.

Quanto è stato difficile per voi affermarsi a questi livelli contro società più rinomate come l’Arzano o il Centro Esther?

Non è facile perché siamo una società molto giovane: il nostro DT ha 27 anni, il nostro DS 30, io ne ho ancora 21. Spesso il nome Volley World viene collegato alla gioventù e quindi all’inesperienza, noi però stiamo cercando di far capire che il nostro essere giovani ci carica ancora di più ed abbiamo la passione che molte società non hanno e questa è un’arma in più

La collaborazione con la Volleyro’ cosa pensate possa portare in più alla vostra società? Pensate di acquisire qualche giocatrice o di continuare comunque con il vostro gruppo?

L’aiuto che Giuseppe Bosetti, ex allenatore della Nazionale Juniores ed attuale DT dell’Orago, ci ha dato in alcuni allenamenti è stato il primo passo per migliorare noi stessi e per iniziare una collaborazione. Siamo stati ospitati agli allenamenti della Volleyro’ e questo ci ha fatto conoscere come lavora una realtà già ben affermata. Adesso vedremo come si evolverà la collaborazione ma non pensiamo di chiedere prestiti, di sicuro non adesso.

Sappiamo che la sua società si occupa anche di dispersione scolastica. Ci puoi dire come vi siete occupati di questo fenomeno?

La Volley World ha un centro di allenamento alla Lombardi, a Materdei, ad un passo dal rione Sanità. Già in passato abbiamo avuto la fortuna di organizzare dei corsi ed occupare i ragazzi, anche facendo pagare quote ridotte o non facendole pagare, per far sì che si allontanassero da ambienti negativi. Ogni anno poi cerchiamo, grazie ai fondi del Coni, di organizzare progetti proprio per offrire a questi ragazzi un’alternativa che non sia la strada.

Andrea Esposito

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here