Il nostro viaggio alla scoperta dei candidati che ambiscono alla carica di primo cittadino melitese prosegue con Pietro D’angelo (detto Pierino) ex Presidente del Consiglio Comunale candidatosi con Articolo Uno e sostenuto dalle liste civiche Cristiano Popolari per Melito, Melito in Comune, Ce Simme sfasteriati Melito, Insieme Terra Nostra per Melito e Una Svolta per Melito.

Com’è nata la sua candidatura?
Da alcuni anni mi occupo di politica essendo tralatro anche il Presidente del Consiglio Comunale uscente. Dopo la sfiducia fatta all’amministrazione uscente guidata da Carpentieri intorno a me è nato un progetto per il rilancio della città. Man mano si sono aggregate anche altre liste civiche ed abbiamo messo su una coalizione definita Labotratorio Politico Territoriale per il rilancio della città.

Quale sarà il feadbeack della sua campagna elettorale?
Ci proponiamo in alternativa ad un modo di amministrare la città che nell’ultimo decennio non abbiamo condiviso. Pensiamo che per amministrare questa città ci voglia impegno costante fatto di grossi sacrifici dalle 8 del mattino fino a mezzanotte, poichè i cittadini hanno bisogno di percepire gli amministratori al loro fianco.

Premesso che il suo programma è ancora in fase di costruzione, poichè saranno gli stessi cittadini ad integrarlo di volta in volta, uno dei temi principali è la sicurezza: in che modo Pietro D’Angelo intende rendere più sicura melito?
Vogliamo rendere la nostra città più vivibile. L’aspetto fondamentale è la liberazione dei corsi principali di Melito dalla sosta selvaggia. La liberazione dei marciapiedi dall’occupazione abusiva del suolo pubblico. Questa sarà la battaglia principale che porteremo avanti nei primi 100 giorni e servirà a ridare decoro alla nostra città. Questi sono solo alcuni aspetti, ma ve ne sono altri che riguardano la camorra, la microcriminalità su cui presteremo particolare attenzione ed è per questo che chiederemo un’intervento massiccio delle forze dell’ordine a presidio della nostra città.

Pietro D’Angelo, candidato Sindaco di Melito di Napoli

Un altro tema principale della sua campagna elettorale è la scuola e l’istruzione. Se Pietro D’Angelo diventa Sindaco l’11 Giugno in che modo intendoe ridare centralità a questo tema?
Penso ci voglia un rapporto costante tra l’ente comune e i rappresentanti del Liceo kant, il quale rappresenta un fiore all’occhiello della nostra città. Abbiamo assolutamente bisogno di recuperare il rapporto con la Città Metropolitana, poichè vi è un finananziamento che al momento ci viene negato per l’ampliamento dello stesso Liceo con una relativa palestra. Al momento il Liceo Kant, infatti è sprovvisto della palestra.

Perche votare Pietro D’Angelo?
E’ la prima volta che mi candido a Sindaco della città, nonostante ciò ho una vasta esperienza politica. Intorno a me ci sono tantissimi giovani, molte donne, molti uomini, i quali credono in me e nel progetto che abbiamo messo in campo. Abbiamo messo su una bozza di programma e man man che incontreremo i cittadini integreremo in quello che chiamiamo programma partecipato. Faremo la proposta della diretta streaming del consiglio comunale con la speranza che anche i cittadini possano partecipare a questi eventi periodici.

Pietro D’Angelo Pagina Facebook Ufficiale

Pasquale De Laurentis
@pasqdelaurentis

CONDIVIDI
Articolo precedenteJuventus x 6, ma i bianconeri possono diventare ancora più forti?
Articolo successivoAccoglienza, Cava dice sì: “non possiamo voltarci dall’altra parte”

Nasce a Napoli.
Consegue il diploma al Liceo Classico Giuseppe Garibaldi di Napoli.
E’ qui eletto rappresentante d’istituto dal 2004/2005 al 2008/2009.
È cofondatore del giornale scolastico “L’Idea”.
Nel settembre 2008, insieme ad altri componenti del Comitato Studentesco, è ospite in uno speciale del Tg di Italia Mia dedicato alla scuola, al quale partecipano gli assessori all’istruzione Gabriele, Cortese e Rispoli.
Nel 2005 inoltre, diviene il responsabile provinciale di Napoli dell’Unione degli Studenti, dove è protagonista di numerose battaglie contro l’allora Ministro dell’Istruzione Letizia Moratti. Nel 2008 partecipa attivamente al movimento studentesco dell’Onda, mentre nel 2009 si iscrive al corso di laurea in Scienze Politiche presso l’Università degli studi di Napoli l’Orientale.
Da sempre grande appassionato del mondo radiofonico, nel Febbraio del 2012, è cofondatore con Lorenzo Russo di Radio TIN, evolutosi in seguito nel blog Tin Napoli.
Nel Giugno del 2013 collabora con la web radio locale RadioSca, dove conduce quattro appuntamenti di Generazione X, il programma da lui ideato, insieme a Lorenzo Russo.
Il 12, 13, 14 e 15 Giugno 2014, prende parte al corso di conduzione radiofonica, presso Radio Crc Targato Italia, con insegnanti Max Poli e Rosaria Renna.
Da Aprile 2014 inizia a collaborare con il periodico online Libero Pensiero News, dove dal Settembre dello stesso anno assume l’incarico di coordinatore della sezione locale di Napoli e Provincia.
Da Aprile 2015 intraprende la collaborazione con Radio Amore Napoli come inviato.
Nel Novembre 2015 è cordinatore del ciclo di seminari ”GIORNALISMO E NUOVA COMUNICAZIONE” organizzato dalla Testata Giornalistica ”Libero Pensiero News”, insieme all’Unione degli Universitari presso il Dipartimento di Scienze Sociali dell’Università degli studi di Napoli Federico II