Nessun licenziamento a LaCittà di Salerno. La procedura è stata ritirata.

Pochi giorni fa abbiamo raccontato ciò che stava accadendo: a sette mesi  dalla cessione del Gruppo Espresso, si  ipotizzava una riduzione da  tredici a sei dell’organico della principale testata di Salerno. Dopo l’incontro tra vertici de LaCittà di Salerno e Sindacato, un compromesso è stato raggiunto: la procedura di mobilità e di licenziamento è stata ritirata. Ciononostante è lecito mantenere le riserve.

Considerato il precedente di inizio mese, quando i colleghi de LaCittà scioperarono per due giorni per il piano proposto dall’azienda a 20 giorni di distanza, le promesse non furono mantenute: lo stesso piano fu riproposto, accompagnato dalla proposta di licenziamento.

Nella giornata di ieri, come si evince dal comunicato sindacale, pare che l’accordo sia stato raggiunto. L’auspicio è che si vada avanti senza ulteriori complicazioni.

Accordo raggiunto alla Città di Salerno, dopo l’incontro tra azienda, Cdr e una delegazione del Sindacato dei giornalisti guidata dal segretario generale Raffaele Lorusso, dal segretario del Sugc Claudio Silvestri e dal consigliere nazionale della Fnsi Gerardo Ausiello l’azienda ha ritirato la procedura di mobilità e il licenziamento di sette giornalisti. L’intesa raggiunta consentirà il mantenimento dei livelli occupazionali con una riduzione dei costi, senza il ricorso agli ammortizzatori sociali, per far fronte alle criticità di bilancio della società e per potenziare la presenza e la diffusione del giornale nella provincia di Salerno“.

Paolo Vacca