Un nuovo treno per la Cumana verrà presentato domani, 29 maggio, alla stazione Eav di Montesanto. Ad annunciarlo è proprio l’Ente Autonomo Volturno attraverso un post su facebook, in cui sottolinea che “Erano 30 anni che non arrivava un nuovo treno sulla Cumana”.

All’inaugurazione, prevista per le ore 10, ci sarà il presidente della Regione De Luca, che presenterà alla stampa e al pubblico il primo di 12 treni nuovi, che verranno introdotti sulle linee flegree nei prossimi mesi, andando così a potenziare e svecchiare l’attuale parco vetture.

La ferrovia cumana, come è conosciuta dalla maggior parte dei napoletani, è stata inaugurata nel lontano 1892, con l’obiettivo di collegare Napoli a Torregaveta, passando per Pozzuoli e Cuma. La linea è stata poi integrata con la fermata di Mostra, in seguito alla costruzione di una galleria che ne facilitasse il collegamento. Nel corso del 2005 sono iniziati i lavori per il rifacimento della stazione di Montesanto, poi terminati nel 2008 per renderlo un vero e proprio hub tra le linee della Cumana, della Circumflegrea e della linea 2 della metropolitana.

Mara Alessandra Zita

CONDIVIDI
Articolo precedenteElezioni UK: Theresa May e Jeremy Corbyn tra Brexit, welfare e terrorismo
Articolo successivoNapoli, la destra in guerra contro centri sociali e spazi liberati
Nata il 19/06/1997 a Bad Neuenahr, in Germania, da madre portoghese e padre italiano. Influenzata fin da piccola da tante culture e lingue diverse, sono cresciuta con una mente aperta e con voglia di viaggiare e scoprire. Fin da piccola ho coltivato la passione per la lettura, che pian piano si è ampliata lasciando spazio a quella per la scrittura. Mi sono trasferita in Italia, nella meravigliosa terra cilentana e mi sono diplomata al liceo linguistico nel 2016. Oggi sono iscritta alla facoltà di "culture digitali e della comunicazione" alla Federico II, a Napoli, una città che amo alla follia e che mi ha adottata immediatamente, facendomi sentire sempre a casa. Cosa voglio fare da grande? Viaggiare,scrivere, battermi per i miei diritti e fare un lavoro che amo, magari la giornalista!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here