Ieri sono sbarcati a Napoli 1449 migranti arrivati a bordo della nave Vos Prudence di Medici Senza Frontiere.

Napoli si è sempre definita una “città accogliente” e ha dimostrato la veridicità di questo appellativo con l’accoglienza di ben 1449 migranti, principalmente donne e bambini e, purtroppo, con loro sono arrivati anche due cadaveri.

I migranti sono arrivati principalmente dalle regioni subsahariane, hanno attraversato il deserto e subìto violenze sulle coste libiche prima di riuscire a giungere la salvezza.

Sono stati numerosi i volontari che li hanno soccorsi una volta giunti sulle coste partenopee.

migranti
migranti arrivati a bordo della nave Vos Prudence di Medici Senza Frontiere.

A seguito dello sbarco sono molti a chiedere aiuto ai cittadini napoletani. L’appello che si può leggere su molte pagine facebbok è il seguente:

“A seguito dello sbarco di questa mattina di 1449 migranti, arrivati al Porto di Napoli con la nave “Vos Prudence” di Medici Senza Frontiere, è stato reso disponibile lo spazio Marechiaro per l’accoglienza 65 persone. È possibile recarsi al Centro sito in Via Marechiaro, 80 fino alle 22 di oggi e dalle 10 alle 12 di domani mattina.
Al momento occorrono:
– lenzuola singole e asciugamani,
– materiale per l’igiene personale (sapone, bagnoschiuma, carta igienica, spazzolini, dentifricio, rotoloni etc)
– intimo uomo nuovo (slip, magliette, calzini)
Per il momento si chiede di non portare altro. Info: 081/7958108.”

Non sono mancate le proteste all’arrivo di questi 1449 migranti, ma la volontà di aiutare è stata più forte delle voci contrarie.

Migranti
Arrivo dei migranti al porto di Napoli

Non è solito vedere a Napoli l’arrivo di una nave dei Medici Senza Frontiere, con a bordo così tanti migranti.

La nave, infatti, doveva sbarcare in Sicilia, ma questo gli è stato impedito poichè era in corso il G7 a Taormina. Per quest’evento la regione è stata militarizzata impedendo così anche alla Vos Prudence, nave di Medici Senza Frontiere, di sbarcare, causando così la morte di una delle due ragazze arrivate a Napoli ormai già senza vita. 

Il sindaco di Napoli, Luigi De Magistris, commenta così lo sbarco:

«Ancora una volta Napoli, tra tante sofferenze, dimostra di essere sempre più capitale dell’umanità. Oggi accolti, con cuore e organizzazione, 1500 migranti disperati, tanti bambini, giovani, donne. Persone in cerca di sopravvivenza, prima ancora che di vita. In città le iniziative culturali e sociali sono ormai diverse centinaia al giorno. Città che vive, grazie a Noi Napoletani, un riscatto e un risveglio mai visto. Napoli fiera e orgogliosa

Andrea Chiara Petrone

CONDIVIDI
Articolo precedenteFrancia: ‘Fête de la musique’ 2017, omaggio alla musica e all’estate
Articolo successivoTu chiedi chi erano i Beatles, Rai5 risponde

Studentessa di culture digitali e della comunicazione. Amo profondamente leggere, dai grandi classici della letteratura fino ad arrivare agli autori contemporanei. Non amo particolarmente il cinema ma sono una patita delle serie tv. Il mio sogno è poter diventare un giorno giornalista, poter viaggiare e studiare le diverse culture che popolano il nostro mondo.