Siamo solo all’inizio, e a Sant’Antimo il basket pian piano – parafrasando qualcuno di importante – si sta riprendendo tutto quello che gli spetta. In un paese che di pallacanestro ha sempre sentito parlare e che di palla a spicchi ha sempre masticato, finalmente un nuovo progetto da cui ripartire. Dopo le recenti sparizioni della società locale e i legami che inizialmente aveva tessuto con Napoli, e dopo che anche a Napoli ne sono passate di stagioni prima che il progetto attuale si affermasse sul campo così come fuori, sarà la Sorriso Azzurro Sant’Antimo a riportare il paese nel basket serializzato.
E questo perché con ben 19 vittorie consecutive – che potrebbero diventare 20 con l’ultima giornata di campionato da disputarsi – i ragazzi di coach Paolo Maggio hanno conquistato il primo posto del campionato di Promozione Campania (girone A). Un gruppo che ha gettato il cuore al di là dell’ostacolo e che proprio sul campo della diretta contendente al primato, a Benevento, ha firmato l’ennesimo successo.
Un successo frutto di aggressività e cattiveria, continuità e tenacia, che tra l’altro tutto sembrava fuorché scontato.
A Benevento un rivale difficile in un match difficile, che ha avuto l’occasione di vedere contrapposti miglior attacco e miglior difesa del campionato da un lato, e dall’altro motivati da un obiettivo comune.
In campo da una parte il quintetto con Puca, Rinaldi, Pasquale Capasso, Renella e D’Agostino, e dall’altro Pepe, Romano, Zambottoli, Formichella e Iannace. Bisogna aspettare almeno un minuto, però, prima che il fallo e canestro di Puca diano il via al referto di gara. Dall’altra parte Romano e Pepe fanno la voce grossa sotto canestro, e dopo 5 minuti le squadre vanno già in bonus per falli, complice la grossa aggressività difensiva (che ha subito portato Renella e Rinaldi a 2 infrazioni ciascuno). Tre anche dall’arco lungo per Pasquale Capasso e spazio a Quaranta. Il primo quarto si chiude insieme ai punti di Capasso G., che immette anche il suo di nome a referto, prima che Iannace peschi il coniglio dal cilindro da tre punti e firmi il vantaggio Benevento 20-18.
Secondo quarto all’insegna dell’equilibrio con un Rinaldi super in fase difensiva, che segna 4 dei suoi 8 punti su palle recuperate. Al riposo Benevento comanda forte di 5 punti di vantaggio e dell’ennesima tripla allo scadere con Quarantiello.
Partita troppo importante per mollare e il terzo quarto diventa il palcoscenico per il ritorno di Sant’Antimo: Rinaldi in penetrazione è imprendibile e sigla il 37 pari dopo 3 minuti di gioco. Benevento cambia difesa. Sul 45 pari antisportivo chiamato su Renella che, freddo, mette i 2 tiri liberi del 47-45; sull’azione successiva il tiro da tre di Puca matura dopo lo scambio con capitan D’Agostino e manda la Sorriso Azzurro Sant’Antimo avanti di 5.
Benevento accusa il colpo e prova a restare a galla grazie a Zambottoli, mai domo e infallibile dalla lunetta, che chiude il terzo quarto con tre tiri liberi che riportano sotto Benevento a -2. Non basta, perché i ragazzi di coach Maggio sono imprendibili, e nel quarto quarto un vero e proprio concentrato di esplosività conferma il suo tabellino da record e arriva a quota 26 a referto; parliamo di Emanuele Renella, che è e resta il top scorer del team Sorriso Azzurro nell’intero campionato. In tandem con Puca macineranno punti e condurranno Sant’Antimo alla vittoria.
Ottime prestazioni di tutto il collettivo, nonostante assenze importanti che da alcune settimane avevano decimato il roster. La Sorriso Azzurro Sant’Antimo approda in Serie D e lo fa al netto dei migliori propositi. Stagione da record e palla di nuovo al centro per le prossime sfide. 
28 maggio, ore 19.00:
20-18; 17-14; 13-20; 13-22
2o arbitro: Petrisco Fabio di Avellino (AV)

SORRISO AZZURRO SANT’ANTIMO: Renella E. 26, Puca R. 14, Capasso P. 8, Rinaldi E. 8, Quaranta C. 6, Capasso G. 5, D’Agostino G. (K) 5, Liguori N. 2, Di Domenico G.. All.re: Maggio, Vice All.re: Repoli.

CESTISTICA BENEVENTO: Zambottoli P. (K) 15, Romano F. 14, Iannace R. 9, Formichella D. 8, Tretola F. 8, Pepe L. 5, Quarantiello L. 2, Iovini C. 2, D’Aronzo G., Panella V. All.re: Sorice.ù

Incontri precedenti: qui.

Nicola Puca

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here