Era il primo giugno 1967 e i Beatles pubblicavano Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band, l’album rivoluzionario che ha cambiato la storia della discografia, il più importante per la musica contemporanea.

Nei giorni in cui la raccolta festeggia il cinquantesimo anniversario, Rai Cultura celebra il genio dei “Fab Four” con un doppio appuntamento su Rai5 il 31 maggio.

Alle 21.15 “Discovering Music: John Lennon” e alle 22.05 il lungometraggio “Beatles Stories”.

Il primo ripercorre la biografia di John Lennon ricostruendo il pensiero e gli ideali di una rockstar che sognava un mondo senza confini e ha meritato i riconoscimenti dei volti più noti della società contemporanea. Da Damien Hirst al produttore Joe Boyd, l’episodio raccoglie interviste e commenti che contestualizzano la portata culturale del messaggio di Lennon, che ha lasciato un segno profondo nella musica, nel pensiero e nel costume.

Beatles Stories documenta invece il lavoro del cantautore Seth Swirsky che ha catturato gli incontri più improbabili, ma reali, dei Fab Four. Swirsky è cresciuto negli anni Sessanta idolatrando le canzoni dei Beatles, il loro sound e il loro stile. Nel 2004, videocamera alla mano, ha registrato su pellicola centinaia di ricordi e aneddoti raccontati in prima persona da coloro che per motivi diversi hanno incrociato la loro strada.

Da Sir Ben Kingsley a Sir George Martin, dal Beach Boy Brian Wilson all’astronomo Brian Skiff, nel documentario intervengono persone che hanno conosciuto bene i Beatles ma anche coloro che hanno avuto un incontro fortuito, ma indimenticabile, con i membri della band.

Tra questi, gli attori Henry Winkler e Jon Voight; gli ex produttori discografici e tecnici dei Beatles in sala d’incisione Norman “Hurricane” Smith, Ken Scott e John Kurlander; i musicisti Smokey Robinson, Jackie De Shannon, Graham Nash, Davy Jones, Susanna Hoffs, Art Garfunkel e decine di altri an­cora. Swirsky raccoglie storie di luoghi inaspettati dando voce a vicini di casa, compagni di giro, soci in affari, addirittura ex fidanzate che sveleranno cose mai sentite prima.

Fonte notizia: comunicato stampa Rai

Enrica Leone

CONDIVIDI
Articolo precedenteNapoli, città accogliente: arrivati 1449 migranti
Articolo successivoGrazie per averci fatto emozionare Crotone, hai le nostre scuse
Mi chiamo Enrica Leone, sono nata a Lecco. Diplomata con maturità scientifica, ho intrapreso la carriera universitaria presso la facoltà di Giurisprudenza. Entusiasmo, iniziativa e dinamismo mi hanno da sempre spinto ad andare avanti nel lavoro così come nello studio. Adoro scrivere e questa passione mi ha portata ad intraprendere avventure di ogni genere per poter portare a casa interviste ed acquisire il giusto grado di esperienza, per rendere i miei articoli ancora più miei. Una passione che mi ha portata a pubblicare pochi mesi fa il mio primo romanzo: Basta avere coraggio, presso la casa editrice Arduino Sacco Editore. Non smetto mai di rincorrere i miei sogni ed il più delle volte questi diventano i miei obiettivi che cerco in tutti i modo di raggiungere. Alla scrittura, da poco tempo ho affiancato il lavoro di organizzatrice di eventi di beneficenza ed assistenza alla comunicazione. Mi piace il contatto con il pubblico. A detta di chi collabora con me, sono una persona estremamente precisa, metodica e puntuale. Attenta affinchè il compito affidatomi possa venir portato a termine nel miglior modo possibile e nel tempo necessario. Amo il cinema, la televisione (quella di qualità) e tutto ciò che ha a che fare con lo spettacolo ed è questo ciò di cui mi occupo.