L’associazione SOS Sostenitori Ospedale Santobono non si accontenta di serate passate andate bene, quasi perfette, sia per attrazione di pubblico che per il conseguimento degli obiettivi prefissati; i bisogni dell’ ospedale partenopeo sono ancora tanti, non ci si può assolutamente fermare: ecco che allora l’Onlus torna in campo con la cena di beneficenza al San Pietro di Positano. L’evento, alla sua ottava edizione, si terrà mercoledì 7 giugno alle ore 20:30.

Cena di beneficenza a Positano per Ospedale SantobonoOrmai le mire di SOS Sostenitori Ospedale Santobono sono alte: dati i precedenti risultati, si spera che anche questa cena – che tra l’altro si terrà in concomitanza con la  kermesse Festavico 2017 – possa concludersi con un bilancio positivo. L’associazione si è affidata alla bellezza di Positano e al buon cibo, frutto del lavoro combinato di due ottimi chef quali Alois Vanlangenaker, chef resident dello Zass, e Valeria Piccini, chef del Ristorante Caino di Montemarano. In questi giorni sono già arrivate tante prenotazioni.

Questo magnifico lavoro a quattro mani promette un ‘Omaggio alle verdure di campagna e mare’, accompagnato da uno champagne di prestigio, il Dom Perignon, offerto per deliziare i palati dei partecipanti e rendere la serata indimenticabile.

Per poter prendere parte alla cena è necessario un contributo minimo di 180 € a persona da versare direttamente all’Associazione S. O. S. Sostenitori Ospedale Santobono ONLUS all’IBAN: IT53L0335901600100000103988. La cifra potrebbe sembrare esosa, tuttavia se si guarda alla finalità dell’evento, non lo è per niente: l’obiettivo è, infatti, quello di acquistare un microscopio operatorio per la camera operatoria di chirurgia d’urgenza del Santobono. Il costo del progetto si aggira intorno 100mila euro.

Per maggiori informazioni

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiornata antifascista al Comune di Battipaglia
Articolo successivoGiovani talenti in Eredivisie: Matthijs de Ligt, il difensore per il futuro dell’Ajax
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here