In mattinata è arrivata la decisione ufficiale da parte del TAS (Tribunale Arbitrale dello Sport) in merito al ricorso presentato dalla seconda società di Madrid per il blocco impostole al mercato.

L’Atletico Madrid ha ricevuto il blocco del mercato per la sessione in corso per aver violato gli articoli 5, 9, 19 e 19 bis del regolamento riguardante la compravendita di calciatori di età inferiore ai 18 anni. I Colchoneros, quindi, non potranno essere attivi durante la finestra di mercato estiva o meglio, potranno sì acquistare giocatori, potendoli impiegare, però, solamente a partire dal gennaio 2018, in maniera speculare a quanto accaduto al Barcellona con l’acquisto di Arda Turan. La società castigliana ha espresso tutto il proprio disappunto su Twitter:

La decisione è ingiusta – si legge sul profilo della squadra – presuppone un’ingiustizia maggiore rispetto a casi simili e provoca un danno irreparabile. Da oggi lavoreremo per concludere quanto prima le trattative in corso e tesserare i giocatori il primo gennaio” ha concluso la società attraverso un altro ”cinguettio”.

Questa decisione cambia, quindi, i piani della squadra per poter rinforzare la rosa e poter provare ad essere maggiormente competitiva il prossimo anno. I Colchoneros, infatti, si stavano muovendo sulle tracce di Belotti e del Papu Gomez, grandi protagonisti del campionato di serie A appena concluso, e addirittura per un ritorno d’eccellenza: Diego Costa. Peraltro, con questo spiacevole epilogo, Griezmann, che sembrava dovesse approdare a Manchester, sponda United, sarà costretto a prolungare la sua permanenza in biancorosso, vista l’impossibilità di poterlo rimpiazzare almeno fino all’inizio del prossimo anno solare.

Vincenzo Marotta 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here