Il weekend appena trascorso  per la Lokomotiv Flegrea è stato molto intenso. E’ iniziato venerdì con la conquista del Mediterraneo Antirazzista a Scampia dei bambini della scuola calcio, proseguito sabato e domenica con l’evento di Zona Rossa a cui hanno partecipato cinque squadre di Basket Popolare compresa la Lokomotiv Flegrea. Crabs Venezia, San Precario Padova, All Reds e Atletico San Lorenzo. Sabato pomeriggio  è andato in scena il torneo tre contro tre alla Davide Bifolco, mentre domenica mattina è andata in scena un’assemblea. Nel pomeriggio ci sono state due partite, prima il Basket per l’ultima giornata del campionato di promozione contro la Fortitudo Basket Pozzuoli, successivamente il calcio che ha disputato la finale per salire in seconda categoria contro la Virtus Sant’Antimo ad Agnano ore 20.35.

Ecco i due quintetti delle squadre. Lokomotiv Flegrea: Di Francia, Del Gais, Conte, D’Angelo, Alfè. Allenatore Nigriello. Fortitudo Basket con: Sorbino, Della Valle, De Martino Rossarol, D’Esposito. Allenatore Mirko Ferraro. La partita inizia con il primo canestro ospite da due di Sorbino e con due penetrazioni alla Tony Parker di Di Francia per il 4-2. In seguito Conte firma il 6-2. Nella parte centrale del primo quarto i padroni di casa iniziano a soffrire Pozzuoli che recupera con un canestro da sotto di Fusco per il 6-8. I padroni di casa vanno anche sotto con il punteggio (8-12), ma realizzano un parziale di 5-0 grazie ad una bomba da tre di Di Francia e un canestro da due di Guadagnino. Il primo quarto alla fine termina 17-12 per i padroni di casa.

Il secondo quarto si apre con una grande stoppata di Alfè e una percentuale dall’arco dei tre punti del 100% da parte della Lokomotiv Flegrea con le due tripla di D’Angelo e Bordi. Conte con un tiro da due incrementa il vantaggio (23-12). Primo canestro di Pozzuoli grazie a Falanga sempre nell’area pitturata. Nella parte centrale del quarto black out della Lokomotiv Flegrea che permette agli ospiti di riavvicinarsi al -9 (27-18). Sul finale di tempo i verdenero ricacciano indietro gli ospiti con un parziale di 5-0 grazie ad una bomba di Del Gais e ad un canestro di Guadagnino per il 32-18 punteggio con il quale si andava all’intervallo lungo.

La ripresa inizia con un parziale ospite di Pozzuoli che sigla il -10 (32-22). Alla fine la Lokomotiv Flegrea vince il match 59-48 gestendo molto bene il resto dei quarti. Bella dimostrazione di forza nonostante l’emergenza con un roster che ha giocato in sette sul parquet. Adesso qualche giorno di preparazione prima delle finali per salire in D che si disputeranno il weekend prossimo a Portici.

Ad Agnano, invece, si è giocata la finale Play Off valevole per la promozione in seconda Categoria tra Lokomotiv Flegrea e Virtus Sant’Antimo. Partita attesa da quattro anni dalla tifoseria di casa, come dimostrano le 200 persone giunte in gradinata. La Lokomotiv Flegrea si è schierata con il 4-4-2: Pugliese,G. Sorrentino, Cimmino, Franco, Magurno, Laudiero, Cioce, M. Sorrentino, Grazioso, Barbaro, Di Mattia. Panchina: Cantales, F. Pugliese, Guida, Moretti, Daniele, Minopoli, Foglia All Pizzo. Per la Virtus Sant’Antimo hanno figurato: Castaldo,Vitulli, Spada, Ricciardiello, Marigliano,Borzachiello, Verde, Di Lorenzo, Vacca,Puca-Morlando. Panchina: Migliaccio, Sannino, Di Spirito, Salomone, Di Donato, Finale. Allenatore Chiariello.

Il match inizia subito con la Lokomotiv Flegrea in vantaggio al quinto minuto con un tiro  da parte di Grazioso. In seguito i padroni di casa con una difesa granitica controllano al meglio la partita, con Laudiero che a centrocampo organizza il gioco. Al ventesimo minuto pericoloso Marigliano di testa, ma la palla finisce al lato. Alla mezz’ora del primo tempo pareggio di Verde che è bravo a sfruttare l’errore a centrocampo dei padroni di casa per l’1-1. Al quarantesimo minuto Morlando si mangia un goal davanti a Pugliese. Nell’azione successiva traversa di Barbaro dopo un cucchiaio deviato in angolo da Castaldo. Il primo tempo abbastanza combattuto si chiude con il punteggio di 1-1.

La ripresa inizia subito con un cambio. Per gli ospiti esce Morlando entra Di Donato. Al sessantatreesimo minuto rissa in campo perché con Magurno  a terra, la Virtus Sant’Antimo non butta il pallone fuori. Al sessantaseiesimo minuto tiro dalla distanza di Vacca para Pugliese. Verso metà ripresa inizia la girandola dei cambi. Esce Di Lorenzo entra Brunaccini. Per i padroni di casa esce Cioce entra Daniele. Al settantatreesimo minuti viene ammonito Barbaro. Subito dopo viene ammonito Castaldo per fallo su barbaro al limite dell’area di rigore. Subito dopo il duello si ripete con l’estremo difensore di Sant’Antimo bravo a deviare in angolo la punizione del bomber flegreo. Nei minuti finali Sant’Antimo dopo aver corso tanto, tira i remi in barca e i padroni di casa iniziano a premere cercando la rete per evitare i supplementari. All’ottantatreesimo minuto Barbaro si mangia un goal, non sfruttando l’assist di Laudiero. Sul finale di partita esce Di Mattia entra Foglia. Il risultato non cambia e per decretare la promozione si va ai supplementari.

Al primo minuto del tempo supplementare Lokomotiv Flegrea in vantaggio con un tiro dalla distanza di M. Sorrentino. Subito dopo esce Grazioso entra Minopoli, che appena entrato si fa subito ammonire. in seguito esce Franco per crampi entra Guida. Per gli ospiti esce Borzachiello entra Salomone. Non succede più niente e il primo tempo supplementare termina 2-1 per i padroni di casa.

Il secondo tempo supplementare inizia con un’occasione per i padroni di casa, con Barbaro che crossa in mezzo, ma la difesa di Sant’Antimo respinge. Nel corso del tempo supplementare la Lokomotiv Flegrea gestisce il match aspettando solo il fischio finale. Negli ultimi cinque minuti entra Moretti accolto da un’ovazione al posto di Laudiero. Il risultato non cambia e alla fine è grande festa per una storica promozione dopo quattro anni di sacrifici economici.

Fonte foto: Lokomotiv Flegrea

Claudio Gervasio