In questo weekend si sono svolti i Play Off di Basket promozione del concentramento D per salire in serie D tra Growaat Portici, Lokomotiv Flegrea, Basket Volla e Fortitudo Sant’Antimo.

Venerdì sera alle ore 21.30 davanti ad un pubblico numeroso al Palazzetto dello Sport di Via Farina si è disputata la partita tra Growatt Portici e Lokomotiv Flegrea. Ecco i due quintetti per i padroni di casa: Napolitano, Di Donna, Di Rosa, Cicco, Capuano. All Coach Mainiero. Per la Lokomotiv Flegrea hanno figurato: Di Francia, Cipollaro, Imparato, Alfè, Conte. la partita inizia con due liberi segnati da Di Di Francia 0-2. Di Donna da sotto canestro pareggia subito i conti 2-2. In seguito allungo dei verde nero con la tripla di Imparato e il contropiede finalizzato da Cipollaro 2-7 a 7.58 dal primo intervallo.  Nella parte centrale del quarto super parziale di Portici che si porta in vantaggio 12-10. Alfè pareggia sotto canestro. capuano dà il nuovo vantaggio ai padroni di casa 18-12. Di Francia con un libero per il 18-13. Cicco con una tripla fa finire il primo quarto a Portici in vantaggio 21-15.

Il secondo quarto si apre con un parziale di 0-4 della Lokomotiv Flegrea firmato Ariante e Di Francia (21-19). Primo canestro dei padroni di casa segnato da Di Donna per il 23-19. Alfè sotto canestro riporta in vantaggio i verde nero 33-34 a 1.27 dalla fine del primo tempo. In seguito Portici torna in vantaggio grazie alla tripla di Cicco chiudendo  Il secondo quarto in vantaggio con la tripla di Donna per il definitivo 41-36 del primo tempo.

Il secondo tempo si apre con due bombe firmate Cipollaro e Cicco per il(44-39) a 6.44 dal penultimo intervallo. Salerno dopo un minuto impatta 44-44. Nella parte centrale del quarto la Lokomotiv Flegrea allunga grazie ai canestri di Ariante e ad un gioco da quattro punti concretizzato da Di Francia (49-53) ad 1.02 dal termine. I padroni di casa non ci stanno e impattano sul 53-53.

In apertura di ultimo quarto una bomba di Del Gais e un canestro di Guarino  lasciano il punteggio in parità 8.13 dal termine (56-56)  ad un minuto dal termine Guarino trova un gioco da tre punti 63-64. Sul finale di partita inizia lo stillicidio dei falli  con la Lokomotiv Flegrea che per la scarsa precisione ai liberi rischia di buttare una partita, ma alla fine grazie alla freddezza dalla lunetta di Ariante vince la partita con il punteggio di 70-65.

Sabato alle ore 20.15 è andata in scena la seconda partita del girone all’Italiana tra Lokomotiv Flegrea e Fortitudo Sant’ Antimo. Ecco i due quintetti: Per la Lokomotiv Flegrea: Di Francia, Cipollaro, Ariante, Imparato, Alfè. All Coach De Martino Per Sant’Antimo hanno figurato: Puca, Russo, Lipi, Errico, Di Donato. All Coach Cefariello. Primo quarto partenza a razzo della Lokomotiv Flegrea grazie ad un Imparato devastante e alla penetrazione di Ariante per il 9-2. Nella parte centrale del quarto penetrazione di Russo che sigla il 17-4. A 1.50 dal termine Guarente per il 17-6. In seguito Puca mette a referto la sua prima bomba della partita facendo tornare i suoi al -8 (17-9). Il primo quarto si conclude sul 19-9 con un gioco da tre punti non concretizzato da Di Francia.

Il secondo quarto si apre con i canestri da due di Del Gais, Puca e di Russso per il (21-13). Nella parte centrale del quarto partita che diventa noiosa, con le due squadre che segnano  canestri. A 3.23 dal termine  Alfè sfrutta il suo tonellaggio per il (23-13). In seguito infrazione di 24 secondi della Fortitudo Sant’Antimo. Il primo tempo si chiude con il punteggio di 27-17 per la Lokomotiv Flegrea.A fine primo tempo si infortuna Cipollaro per una botta facendo restare tutta la tifoseria ospite con il fiato sospeso.

Il secondo tempo si apre con il canestro da due di Alfè e la solita tripla del fantastico Puca. Il terzo quarto si chiude con il punteggio di 42-33 con l’ottima gestione del match da parte della Lokomotiv Flegrea.

L’ultimo quarto si apre con i canestri da due di Del Gais e di Puca per il 44-35. A metà quarto black out dei Verdenero che consente a Sant’Antimo, grazie ai canestri di Puca e di Russo, di potarsi in vantaggio 50-46. Negli ultimi minuti i verdenero grazie all’incitamento dello splendido pubblico flegreo ribaltano il match grazie alla tripla di Conte e il canestro da due di Ariante per il 55-50. Alla fine la Lokomotiv Flegrea vince 55-52. Una partita sofferta fino all’ultimo secondo pure perché con l’infortunio di Cipollaro, Del Gais ha dovuto giocare 20 minuti da guardia pura.

Ieri sera alle ore 20.00 si è giocato lo spareggio tra Lokomotiv FlegreaVolla. Solito quintetto per Coach De Martino con Di Francia, Cipollaro, Imparato, Alfè Ariante. Per Volla hanno figurato: Quattromani, Smimmo,Olivetti,Ambrosino, Caruso. All Coach Ciccone.

Primo vantaggio della Lokomotiv Flegrea per il 4-2 siglato da Di FranciaAriante. In seguito Portici allunga sul più 10 (19-9) dominando sotto canestro grazie ai centri di Quattromani e di Olivetti. Il punteggio non si smuove e il primo quarto termina con questo punteggio.

Il secondo quarto si apre con una tripla di Imparato per il -7. Quattromani risponde prontamente 21-12. Di Francia con una tripla riporta a -6 la Lokomotiv Flegrea 21-15. A 3.54 dal termine del primo tempo i verdenero riescono a pareggiare con una strepitosa rimonta. Di Francia a due dal termine con due liberi riesce a portare in vantaggio i verdenero(31-29). In seguito Ariante sigla il più 4 a1.51 dal termine del  primo tempo(29-33). Il primo tempo termina 34-35 per i flegrei.

Nel terzo tempo dopo l’equilibrio iniziale, i verdenero a fine quarto subiscono un break micidiale di Volla che chiude avanti sul 53-42.

Nell’ultimo quarto nuovo tentativo di rimonta dei flegrei per la differenza canestri che con la sconfitta di 4 punti passerebbero in D. Del Gais a pochi minuti dal termine dà la speranza al suo pubblico per la tripla del -4 64-60. Nei minuti successivi Volla aumenta il gap di vantaggio, i verdenero sprecano le triple del nuovo -4 con Del GaisAriante e i vesuviani conquistano per un solo canestro la D vincendo il match 68-62. A fine partita grande delusione per la Lokomotiv Flegrea, con il pubblico ospite che nonostante la sconfitta dimostra grande cultura sportiva applaudendo la squadra.

Fonte foto:Lokomotiv Flegrea

Claudio Gervasio