Amministrative: trentatré i comuni della provincia di Salerno chiamati al voto durante lo scorso fine settimana per rinnovare i propri amministratori. L’affluenza alle urne oltre il 70%, ma di meno rispetto alle scorse elezioni. Tra plebisciti, risultati in bilico e svolte storiche. Ecco la nostra analisi.

Con più del 70% di affluenza registrata, di meno rispetto alle scorse elezioni amministrative (74,75 %), nella provincia di Salerno si sono rinnovate e/o confermate ben 33 amministrazioni comunali, di cui solo quattro superano i 15.000 abitanti per comune.

Peculiare è il caso di Nocera Inferiore, il comune più grande nel quale si è votato con 38.000 aventi diritto, che conferma per il secondo mandato consecutivo Manlio Torquato con un plebiscito di voti che gli permettono di vincere al primo turno con una percentuale che si aggira attorno al 65%. Interessante l’analisi della sconfitta del candidato sindaco Alfonso Schiavo, che attraverso un video postato dalla sua pagina facebook (visibile cliccando qui) esprime, tra le altre cose, il suo rammarico nel vedere l’ennesimo tripudio concesso a chi non ha migliorato affatto, a parer suo, la vivibilità del Comune; senza calarsi nella realtà delle problematiche, con il solo auspicio di garantirsi la protezione da parte dei “piani alti” della Regione.

In bilico e a nervi tesi nel comune di Mercato San Severino, dove si dovrà aspettare il ballottaggio del 25 Giugno per decretare il nuovo sindaco. Enzo Bennet, esponente PD, che ha visto sfumare nella notte la possibilità di superare il 50%, sfiderà quindi al secondo turno Antonio Somma. Out Angelo Zampoli, il pupillo dell’Ex sindaco Giovanni Romano. Stando a Il Mattino, nella “notte del giudizio” gli animi si sono scaldati al punto da generare una rissa tra candidati di fazioni opposte, conclusasi con un intervento dei carabinieri.

Le nostre interviste ai candidati sindaci di Mercato San Severino:
Bennet, Somma, Grimaldi.

Castel San Giorgio, Paola Lanzara è il nuovo sindaco, la prima volta per una donna nella storia del paese, una svolta epocale. La sua lista stacca di una manciata di voti quella del sindaco uscente Andrea Donato, indietro Gaetano Riso del Movimento Cinque Stelle.

amministrative

Nessuna sorpresa ad Agropoli, Adamo Coppola è il nuovo sindaco con il 73,99% delle preferenze. Agostino Abate, della coalizione Agropoli Bene Comune e Consolato Caccamo, del Movimento 5 Stelle, rispettivamente con l’11 e il 7%, siederanno in minoranza. Le prime impressioni del neo-sindaco rilasciate a InfoCilento.

Di seguito riportati i risultati dei restanti comuni della provincia di Salerno, riportati dal quotidiano online Salerno Today: Acerno, Alfano,  Bracigliano, Buccino, Buonabitacolo, Camerota, Capaccio Paestum, CentolaCollianoGiffoni Sei CasaliLauritoMagliano VetereMontecoricePalomonteStioPetinaPiagginePisciottaPrignano CilentoRoccapiemonteRoscigno, RutinoSaccoSant’ArsenioSantomennaSanzaSapri, SerreStella Cilento.

Tutti i risultati di queste elezioni amministrative e i dati inerenti all’affluenza per singolo comune sono consultabili al sito web istituzionale del Ministero dell’Interno: elezioni.interno.it

Giuseppe Luisi