Napoli – Dalle ore 9:30 in diverse aree della città avrà inizio la raccolta firme indetta dalla CGIL contro la reintroduzione dei voucher.

Se ne era già parlato durante la prima riunione del comitato direttivo della CGIL di Napoli ed anche lì l’idea di una possibile reintroduzione dei voucher nel mondo del lavoro aveva scatenato non poche polemiche. Da qui l’intenzione di una raccolta firme atta a contrastare l’emendamento alla legge di correzione del bilancio che porta con sé proprio questa possibilità.

Difatti, nell’ordine del giorno approvato ieri, il comitato direttivo affermava che “ritenendo di estrema gravità nel merito e nel metodo la scelta di reintroduzione sostanziale dei voucher, impegna tutte le strutture al massimo sforzo per garantire la partecipazione alla manifestazione indetta a Roma per il prossimo 17 giugno. A questo fine ritiene necessario che in questi ultimi giorni si intensifichi la campagna di iniziative e assemblee per la raccolta firme sulla petizione popolare lanciata dalla CGIL nazionale e indice per il giorno 14 giugno una giornata di presidi e volantinaggi in ciascuna delle zone camerali dell’area metropolitana”.

Il punto di raccolta centrale sarà posto davanti la stazione della Linea 1 della metropolitana di via Toledo e si protrarrà fino alle ore 13:00. Altri gazebo saranno presenti in tutte le aree della città interessate dalla presenza della Camera del Lavoro e nelle annesse sedi decentrate.

Flora Visone

CONDIVIDI
Articolo precedenteCatalogna, indipendenza e referendum: soltanto un sogno?
Articolo successivoColombia, il polmone verde del Sudamerica
Flora scrive da sempre perché le riesce meglio che parlare. Studia Lettere moderne e lavora in una ludoteca. Poesia e bambini, due cose che, messe insieme, un po' la vita la migliorano. Non sa cosa vuol fare da grande ma sa quello che non vuole fare: arrendersi ad una realtà che non ti fa regali, dove il futuro tocca andarselo a prendere da soli.