La Mostra D’Oltremare di Napoli diverrà per due weekend consecutivi, dal 30 giugno al 2 luglio e dal 7 al 9 luglio 2017, il palcoscenico dell’esibizione di tradizioni, gastronomia e spettacoli provenienti da ogni angolo del mondo.

Dal “Festival Irlandese” a “La mia Africa”, da “Le Mille e una notte” al “American Garage”, passando per il “Festival Spagnolo” e “Expo Giappone” saranno ben quindici i festival allestiti in occasione dell’evento Napoli-Incontra il Mondo alla sua prima edizione, tutti visitabili al prezzo di un solo biglietto (10 euro), un’unica grande occasione di “girovagare” per il mondo.

Non solo gastronomia, non solo musica – che di certo non mancheranno – ma vera e propria scoperta delle tradizioni locali: i prodotti caratteristici e l’artigianato, la possibilità di mettervi alla prova nella tipica sfida della Yarda di birra irlandese, respirare l’atmosfera di un villaggio celtico, oppure trasferirvi oltreoceano per il lancio dei coltelli o un giro sulla monta del toro messicano. Un team di Stuntman proporrà quattro volte al giorno performances in pieno stile hollywoodiano. Potrete inoltre scatenarvi a ritmo di samba, danza del ventre o flamenco: davvero non c’è che scegliere.

Il 30 giugno – in occasione della serata inaugurale – sarà possibile partecipare al  “Tour dell’Amore” con una riproduzione del Vicolo degli Artisti Napoletani, ove saranno declamate poesie e frasi romantiche a cui seguirà il lancio dei palloncini fluorescenti e a mezzanotte fuochi d’artificio illumineranno la serata. Punto centrale sarà l’omaggio musicale ad uno degli artisti partenopei più amato: Pino Daniele.

Inoltre, durante tutte le sei serate sarà funzionante la Fontana dell’Esedra, tra le più maestose in Europa, i cui getti danzeranno al ritmo di musica in uno spettacolo imperdibile per due volte al giorno, con un appuntamento alle 21:30 ed uno alle 23:30 per una durata di 25 minuti ciascuno.

Rimandiamo alla pagina ufficiale dell’evento per qualsiasi info e i programmi completi dei singoli festival, qui invece per seguire la pagina facebook.

Alessandra Sasso