L’estate è sinonimo di vacanze, ma anche di caldo e afa. Per i più fortunati è possibile rinfrescarsi con un bagno al mare, al lago o in piscina, ma non tutti possono permetterselo a causa degli impegni lavorativi. Ecco alcuni consigli fai da te per combattere il caldo nella stagione estiva:

  • Mangiare tanta frutta fresca come melone ed anguria che contengono tanta acqua utile a rinfrescare il corpo dall’interno favorendo, inoltre, la diuresi. La loro assunzione è consigliata la mattina appena svegli in modo tale da potersi liberare da tutto il cibo accumulatosi il giorno precedente e per chi gradisce anche sotto forma di frullati freschi;
  • bere molta acqua aiuta, ma bisogna evitare se ghiacciata o troppo fredda; in tal caso si rischiano, infatti, problemi di congestione o dissenteria;
  • l’utilizzo eccessivo del condizionatore potrebbe comportare un contraccolpo climatico e conseguenti problemi alla salute. Per far sì che la stanza non si riscaldi troppo sarebbe meglio aprire le finestre oppure coprirle con tende affinchè il sole non entri e spegnere qualsiasi fonte di calore come ad esempio luci o elettrodomestici;
  • stendersi con le gambe leggermente alzate aiuta a rinfrescarsi. Gli studiosi garantiscono che basta un quarto d’ora al giorno in questa posizione per favorire la circolazione e quindi una maggiore ossigenazione al cervello;
  • quando si esce di casa è consigliato abbassare le tapparelle prima di aprire le finestre/balconi in modo da favorire il passaggio di aria fresca. È meglio non uscire nelle ore di punta e utilizzare sempre un vestiario adatto, ossia mai troppo scoperto o coperto. È preferibile indossare vestiti di lino e canapa con colori solari ed evitare colori cupi che attirano i raggi solari e tessuti acrilici come il nylon che fanno da cappa sulla pelle umana non permettendo la traspirazione naturale dei pori epidermici;
  • massaggiare le tempie con freschi oli alla menta o creme varie o utilizzare un spray di acqua termale è molto utile per abbassare la temperatura corporea ed evitare le eccessive vampate di calore. Questi prodotti si possono trovare in farmacia o in erboristeria ad un prezzo agibile a tutti;

Questi consigli non sono nulla di scientificamente ricercato, ma accorgimenti dettati dal buon senso. Talvolta, infatti, è proprio quest’ultimo il nostro migliore alleato per la salute.

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa sfida di Legambiente Salerno, ripulire il mare dai rifiuti
Articolo successivoA Documenta 14 il “Partenone dei libri proibiti”
Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto. Ho frequentato le scuole presso l'istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all'istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt'ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale. Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico. Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l'ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here