Dopo le prime due settimane di giugno dominate dalle trattative lampo di Fassone e Mirabelli (che hanno regalato proprio domenica scorsa l’ultimo grande colpo della serie, André Silva), negli ultimi giorni c’è stato un rallentamento generale da parte delle società di serie A, impegnate a sondare il terreno prima di muoversi con decisione all’assalto dei propri obiettivi. Intanto al Sassuolo arrivano numerosissime richieste per Falcinelli.

La Juventus, nel corso della prossima settimana, dovrebbe riuscire a chiudere per Douglas Costa. Le parti si sono avvicinate molto nei giorni scorsi e si dovrebbe arrivare ad un accordo sulla cessione a titolo definitivo del giocatore per una somma non inferiore ai 35 milioni di euro. L’esterno andrebbe a percepire un ingaggio netto di 6 milioni all’anno. Tiene banco, intanto, la trattativa per N’Zonzi, vero grande obiettivo per il centrocampo. La dirigenza bianconera ha poi effettuato dei sondaggi per Emre Can del Liverpool e Fabinho del Monaco. Il primo, in termini di duttilità tattica, sarebbe la scelta migliore per il centrocampo bianconero. Il tedesco dalle origini turche, infatti, fa della tecnica e della solidità difensiva i suoi punti di forza, che lo rendono un centrocampista moderno e completo. Per rimpiazzare Neto, obiettivo dichiarato di Napoli e Milan, continua la trattativa per Szczesny. Per il polacco l’Arsenal, che ne detiene il cartellino, vorrebbe 16 milioni, Marotta sarebbe disposto ad offrirne circa 10. In ogni caso la definizione del passaggio ruota solamente intorno a questo dettaglio. In uscita sono stati fatti sondaggi per Sturaro (che ha estimatori sparsi per tutta la serie A), per Lemina da parte dell’Arsenal, per Kean da parte del Verona, per Orsolini da parte di Bologna e Verona, per Ganz da parte del Genoa – che sarebbe interessato anche a riprendere, chiaramente in prestito, Mandragora – e per Cassata, che ha disputata l’ultima stagione in prestito all’Ascoli insieme ad Orsolini. Intanto si prova a definire bene la situazione di Dani Alves, che dopo le dichiarazioni rilasciate in un’intervista su un canale brasiliano riguardo il futuro di Dybala – ”Per migliorarsi in futuro dovrà lasciare la Juventus” – è sempre più al centro di alcuni chiacchiericci che lo vorrebbero lontano dalla Vecchia Signora. Su di lui ci sono Manchester United e Chelsea.  Si lavora per riportare subito a Torino Caldara e si continua a discutere sull’eventuale rientro anche di Spinazzola.

Douglas Costa, 26 anni, esterno del Bayern.

Falcinelli, grande protagonista del miracolo salvezza del Crotone, è tornato al Sassuolo dopo la fine del prestito ed ora ha gli occhi di tantissime squadre di serie A puntati su di lui. Con i suoi 13 gol ha stuzzicato l’attenzione del Torino, non più sicurissimo della permanenza di Belotti, della Sampdoria, che ha necessità di trovare un’alternativa ad un Quagliarella non più giovanissimo e ad un Muriel troppo discontinuo per poter garantire un campionato ad alti livelli, e dell’Udinese, orfana di Zapata, tornato a Napoli a causa della fine del prestito che lo legava ai friuliani (peraltro sul colombiano vi sono le attenzioni dell’Everton che lo vorrebbe per sostituire Lukaku, promesso al Chelsea).

La Fiorentina ha chiuso per Bruno Gaspar, difensore del Vitória Guimarães, Vitor Hugo, altro difensore del Palmeiras e Milenkovic, anch’egli difensore, dal Partizan, garantendosi una buona scelta nel reparto arretrato dopo l’addio di Gonzalo Rodriguez. I viola stanno trattando per Baselli del Torino (seguito anche dalla Lazio, che lo vorrebbe per sostituire Biglia, ormai praticamente promesso al Milan) e per Simeone e Inglese. Questi ultimi due servirebbero per creare una discendenza adeguata in vista degli addii molto probabili di Kalinic – seguito dal Milan e da alcune squadre cinesi – e Bernardeschi – seguito rigorosamente da Inter e Juventus.

La Roma, grazie al lavoro di Monchi, ha chiuso per Hector Moreno del Psv e sta cercando di regalare a Di Francesco il milanista Suso. Si lavora per Pellegrini, anche se sul giovane under 21 c’è la concorrenza spietata del Milan, e Berardi in vista della cessione di Salah. Blindato Rüdiger. 

Il Napoli sta lavorando prevalentemente sul portiere: nel mirino Neto, Leno e Meret. Si pensa a Di Francesco del Bologna per l’attacco, che potrebbe fare da vice Insigne.

Per ciò che riguarda le neo promosse, la squadra che si sta muovendo di più è il Verona che, come detto in precedenza, ha nel mirino svariati talenti della Juventus più Dimarco dell’Inter e Di Gennaro del Cagliari. Il Benevento, dopo aver perso Cragno, starebbe lavorando su Leali, su cui c’è la minaccia Brighton, o, in alternativa, Belec. La strega ha perso, per contratto di prestito terminato, anche Puscas, Bagadur, Venuti e Falco. La Spal ha preso Murano dal Savona e ha richiesto Gabriel al Milan per ovviare all’assenza di Meret, tornato ad Udine. Al Milan sono stati richiesti anche Rodrigo Ely e Vangioni, per rinforzare il reparto arretrato. Continua la trattativa per Paloschi, che è seguito anche dal Chievo che vorrebbe riportarlo lì dove il ragazzo scuola rossonera ha dimostrato le sue qualità, e si lavora per  Pinamonti, fresco campione d’Italia con l’Inter primavera.

Orsolini, talento della Juventus seguito da numerose squadre di A.

Proprio riguardo l’Inter, infine, Ausilio si sta impegnando per rivoluzionare un po’ la rosa. In uscita l’obiettivo principale è quello di trovare una collocazione ai vari Jovetic, Ranocchia, Manaj e Puscas, non più utili al progetto. Si valutano anche le offerte per Caprari, tornato dal prestito al Pescara. Il ragazzo scuola Roma potrebbe essere inserito come contropartita nella trattativa per Bernardeschi. Quasi fatta per Padelli come vice Handanovic, mentre proseguono le trattative per Davinson Sanchez dell’Ajax, Diop del Marsiglia, Borja Valero, Manolas, Nainggolan e Skriniar della Sampdoria. Per quest’ultimo le società avrebbero raggiunto un accordo di massima che prevedrebbe il versamento da parte dei nerazzurri di 17 milioni nelle casse dei liguri più il cartellino di Ranocchia e il prestito di Caprari. Nelle ultime ore, inoltre, si è parlato addirittura dell’interesse nei confronti del numero 7 del Psg, Lucas Moura.

 

fonti immagini: itasportpress; alfredopedullà.com, Eurosport

Vincenzo Marotta