Il Newroz festival arriva alla sua terza edizione: dal 23 al 25 giugno 2017 la Mostra d’Oltremare (area 17) risuonerà della musica di grandi artisti napoletani e non.

Il Newroz festival, sotto la direzione artistica del collettivo dei 99 posse, prende il nome dal capodanno curdo: facendo eco, quindi, ad un popolo che da anni combatte per l’indipendenza politica e culturale, la line-up è stata accuratamente scelta con ospiti che con la loro musica portano avanti quell’originalità musicale napoletana che si declina in tanti modi diversi e che dimostra come questa città sia un bacino culturale ricco e vivace.

23 giugno
Ciccio Merolla
99 Posse
James Senese Napoli Centrale

Qui l’evento facebook

24 giugno
Vintinove e trenta
La pankina crew
Foja

Qui l’evento facebook

25 giugno
Le gazzelle
Lo stato sociale

Qui l’evento facebook

La prima serata, quella del 23, porta in scena tre artisti che da anni portano avanti la controcultura musicale napoletana: a partire da James Senese e Napoli Centrale che ai tempi del Neapolitan Power hanno insegnato che c’era un modo di fare il blues tutto italiano e soprattutto napoletano, e che non avrebbero potuto farlo meglio. Così come i 99 posse, che hanno cresciuto una generazione intera che da un’angolo all’altro di Italia seguiva la nascita del collettivo di Gianturco.

Il 24 giugno succederà qualcosa che andrà oltre la definizione di concerto: IlluStazioni è l’unione del nuovo album dei Foja, ‘O treno che va, con i lavori di sette artisti selezionati insieme al Comicon, che a turno illustreranno ognuna delle canzoni presenti in scaletta.
Si alterneranno sul palco autori di rilievo quali Paolo Bacilieri, Daniele Bigliardo, Dadà Di Donna, Francesco Filippini, Massimo Giacon, Alessandro Martorelli in arte Martoz, Alessandro Rak (da sempre partner visivo del gruppo partenopeo).

L’ultima giornata è invece dedicata a due gruppi non napoletani: Le Gazzelle, di Roma, e Lo Stato Sociale, di Bologna, con due progetti freschi, colorati, irriverenti e pop.

Ma a lato delle proposte musicali, il festival propone anche una serie di incontri e dibattiti:

23 giugno – special guest LERCIO
24 giugno – Generazione ribelle SUD: Assemblea plenaria
25 giugno – Proiezione del documentario “Binxet- Sotto il confine” e dibattito con l’autore.

Maria Ludovica Perina