In tanti mi chiedono per quale motivo ho scelto proprio Dublino come meta. Non solo per il modo in cui si vive, per le persone accoglienti, per il gran numero di posti di lavoro, i miei motivi sono stati ben altri. Prima di partire mi sono informata abbastanza sulla citta, e devo dire che ne sono estremamente soddisfatta; Dublino è ottima sfida per imparare la lingua; inizialmente ero abbastanza intimorita dal loro accento con suoni forti e “strani”, per non parlare della loro velocità nel parlare. Il lato positivo? a distanza di mesi chiacchierare con americani o britannici sarà una passeggiata. Non dimentichiamoci che Dublino è stata reputata dall’Unesco una delle prime quattro città della letteratura del mondo; i dublinesi sono molto orgogliosi del loro patrimonio letteraio. Ma dublino non è solo libri e scuola; è anche vita sociale, pub, storico centro dello sambio d’informazioni.

Le origini di Dublino risalgono a motlissimi anni fa; i primi a far visita in questa terra furoni i Vichinghi. Navigarono le rive con le loro navi, attaccarono monasteri e rubarono tutti i loro valori,dopo aver dato fuoco ad edifici,aver rapito donne e bambini,tornaro indietro nelle loro terre,Norvegia e Danimarca per poi stabilirsi nel nono secolo vicino la bocca del fiume Liffey,il fiume che “taglia”Dublino in due. I vichinghi sono stati importanti per questa terra dato che hanno collaborato a far diventare Dublino una città del commercio, vendendo bestiame, lana, pelli, legname e spezie alle terre lontane. Il loro modo di scrivere era simpatico e artistico, ho riportato qui anche una foto del loro alfabeto.

Un’altra cosa molto divertente è il fatto che non avevano cognomi ma solo soprannomi come ad esempio Ivan “il senza ossa” o Olaf “il bianco”oppure Magnum “piedi nudi”. Se siete appassionati di medioevo e volete scoprire il fantastico mondo dei vichinghi vi consiglio di visitare Dublinia, qui potete immergervi nella loro epoca. Per gli amanti della fotografia ci sono una vastità di posti da visitare con paesaggi “mozzafiato”, per non parlare dei giardini e i parchi; uno dei piu famosi è Phoenix Park dove potrete dare da mangiare ai cervi. Uno dei piu belli a mio parere è St.Stephen’s Green, si trova nel cuore di Dublino, al suo interno possiamo trovare un lago, una vastità di fiori colorati; inoltre ci sono numerosi monumenti che rappresentano la storia irlandese. In passato molti scrittori famosi vivevano vicino questo parco,come ad esempio Bram Stoker ,l’autore di Dracula.

Per gli amanti dell’ arte posso consigliare “the National Gallery”; al suo interno ci sono numerose collezioni di dipinti irlandesi ed europei. Un’artista molto importante è Jack B.Yeats, alcuni suoi lavori possiamo trovarli all’interno della galleria d’arte;iniziò a lavorare come artista disegnando fumetti ed illistrazioni per i giornali irlandesi e diventò famoso dipingendo con gli acquerelli le campagne irlandesi,ispirato ai suoi ricordi d’infanzia e della sua gioventù. Nel 1924 vinse la medaglia d’argento con il dipinto “the Liffey Swim”. Infine, se ci si trova a Dublino non si può non visitare il Trinity College, uno degli istituti piu conosciuti ed antichi. Al suo interno si può osservare il famoso manoscritto ”the book of kells” conosciuto anche come il grande evangeliario di san columba; risale all’epoca dell’ 800,un epoca che io adoro,scirtto dai monaci irlandesi e contiene i testi dei quattro vangeli in latino. Consiglio a tutti di visitare questa piccola città con grandi meraviglie nascoste.

Marilena Sebastiani