Il risveglio dei guerrieri: dopo due settimane di apparente quiescenza, Mirabelli e Fassone tornano ad aggredire il mercato, mettendo a segno l’acquisto di Borini dal Sunderland e chiudendo la trattativa per Hakan Çalhanoglu, trequartista del Bayer Leverkusen dal talento eccezionale. Il numero 10 turco è atteso a Milano in queste ore per la firma e le visite mediche che lo renderanno a tutti gli effetti un giocatore rossonero. Il suo acquisto va sicuramente annoverato tra i grandi colpi di questa sessione di mercato: l’ormai ex Leverkusen, infatti, nonostante lo stop forzato rimediato dal Tas a febbraio per l’atavica questione della violazione dell’accordo precontrattuale con il Trabzonspor del 2011, è attualmente uno dei migliori interpreti del ruolo di fantasista dietro le punte, fin troppo sottovalutato da un mercato che ragiona solo di nomi altisonanti. Primo in Europa per punizioni segnate dal 2013 ad oggi – in una classifica in cui figurano nomi quali quello di Pjanic, Messi, Ronaldo e Pirlo -, nella città della Madonnina il turco può senza dubbio cercare quella consacrazione che nelle due esperienze vissute in Germania, all’Amburgo prima e al Leverkusen poi, non è riuscito a raggiungere definitivamente. Il Milan ha intenzione di vincere, e la squadra che sta costruendo ha tutti i presupposti per poter dare del filo da torcere alle big della serie A. Intanto cresce l’attesa per Conti, che è praticamente cosa fatta, e per il rinnovo di Donnarumma, su cui è ricaduto grande ottimismo dopo l’opera di intermediazione fatta da Montella. E siamo solo ad inizio luglio…

La scorsa settimana avevamo parlato di una Roma più indirizzata alla conclusione di affari in uscita piuttosto che in entrata. Con la cessione di Ruediger al Chelsea per 38 milioni (resa ufficiale solamente nelle ultime 48 ore) e il rientro nei parametri del Fair Play Finanziario, Monchi, però, ha potuto dedicarsi alla chiusura delle trattative per Karlsdorp, Pellegrini e Gonalons, che vanno ad aggiungersi ad Hector Moreno, acquistato nelle scorse settimane e protagonista di una più che buona Confederations Cup. Paredes è ormai un giocatore dello Zenit, mentre, a quanto pare, sembra destinato a restare a Roma Manolas, vista la cessione del suo (ex) compagno di reparto attualmente impegnato in Confederations Cup. Resta da risolvere la questione riguardante il sostituto di Salah, ma c’è tutto il tempo per operare in maniera oculata anche su questo fronte.

Lorenzo Pellegrini torna alla Roma per la cifra di 10 milioni di euro. Esercitata la clausola della recompra.

L’Inter ha ufficialmente acquistato, per la modica (per usare un eufemismo) cifra di 60 milioni, Pellegri e Salcedo, i due millennials del Genoa. Chiusa anche la questione Skriniar, arrivato in nerazzurro al costo di 12-15 milioni più il cartellino di Caprari. Quest’ultimo, insieme a Murru e Verre, va ad aggiungersi alla lista degli innesti della Sampdoria. A Genova, sponda blucerchiata, si parla anche della suggestione Sneijder, che tornerebbe in Italia dopo l’esperienza al Galatasaray, e di un Falcinelli che andrebbe a prendere il posto di Muriel, indirizzato verso Siviglia.

La Juventus ha definitivamente ceduto il greco Anastasios Donis allo Stoccarda. Il ragazzo, che ha trascorso l’ultima stagione al Nizza di Balotelli, non ha mai convinto la dirigenza bianconera a puntare su di lui. Cessione in prestito alla Spal per Mattiello, che potrebbe essere raggiunto da uno tra Mandragora e Marrone, tornato dal prestito allo Zulte Waregem. In entrata tiene banco la trattativa per Bernardeschi e si lavora per Danilo. Per il brasiliano, che andrebbe a coprire il vuoto lasciato da Dani Alves, il Real vorrebbe 25 milioni, Marotta sarebbe disposto a spenderne massimo 15. La soluzione si troverebbe nel mezzo, per una cifra intorno ai 19. Si è parlato anche di Ceballos, centrocampista spagnolo del Betis Siviglia e miglior giocatore dell’Europeo U21, che per ora è una semplice suggestione. Stop alla trattativa Douglas Costa, mentre si cerca di trovare una soluzione per spingere Spinazzola al rientro anticipato. Sul fronte Alex Sandro sembrano essersi calmate le acque: stando alle ultimissime voci di mercato, il giocatore è prossimo al rinnovo.

Il Napoli ha acquistato Ounas dal Bourdeaux, mentre l’Udinese si è assicurato le prestazioni di Pezzella, giovane difensore della nazionale U21 prelevato dal Palermo. La Spal, oltre ad aver ottenuto il prestito di Mattiello, come detto in precedenza, ha anche acquistato Oikonomou dal Bologna.

 

Fonti immagini: alfredopedullà.com; calciodangolo.com

 

Vincenzo Marotta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here