Grande successo per la mostra “I colori dell’anima” a Villa Fiorentino, sede della Fondazione Sorrento: protagoniste 120 opere dell’artista bielorusso neutralizzato francese Marc Chagall.

Marc Chagall, avanguardista di quello che molti hanno definito fauvismo onirico aperto alle influenze cubiste, surreali, alla Scuola di Parigi e al legame con Modigliani, colpisce ancora, a 130 anni dalla sua nascita (avvenuta il 7 luglio 1887), proprio per lo stile unico, sfuggevole a qualsiasi definizione preconfezionata ed emozionante. Ricoprono un ruolo determinante la sfera onirica, il ricordo dell’infanzia, l’uso del colore specificamente del blu e Bella Rosenfeld, l’amatissima moglie.

L’evento fortemente voluto dal presidente dell’istituzione Gianluigi Aponte e dall’amministratore delegato Gaetano Milano, è stato realizzato con il supporto dell’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo ed in collaborazione con la Imago Art Gallery di Lugano. L’intento è mostrare in un percorso pittorico e grafico la molteplicità e la complessità dell’artista e la profondità della sua influenza nella cultura popolare della Russia europea e nella cultura ebraica. Nello specifico, e tra gli altri, tre sono i quadri iconici: La cruche aux fleurs, Russian village, Le Coq Violet de l’homme rouge à la casquette.

L’inaugurazione ha avuto luogo lo scorso 16 luglio e andrà avanti sino al 15 novembre 2017, riscontrando subito un forte interesse del pubblico, ammaliato dalla sala multimediale presente al secondo piano, ove sono state proiettate le vetrate che l’artista realizzò per diverse chiese che, con l’interazione degli spettatori, vanno in frantumi  e mostrano vedute panoramiche della costiera sorrentina.

La mostra sarà aperta al pubblico:

dal 15 luglio al 31 agosto dal lunedì al venerdì, dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21 – sabato, domenica e festivi dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 22;
dal 1 al 30 settembre tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 17 alle 21;
dal 1 ottobre al 15 novembre tutti i giorni dalle 10 alle 13 e dalle 16 alle 20.

Il prezzo del biglietto d’ingresso è di 5,00€.

Ridotto a 3,00€ per i gruppi superiori a 10 persone.

 

Alessandra Sasso