Capita sempre più assiduamente di imbattersi in questa parola che negli ultimi anni ha, quasi magicamente, invaso il mondo della rete: Forex. Un termine che, per la verità, nuovo lo è solo per il grande pubblico, visto che va a descrivere un prodotto da sempre utilizzato dai grandi operatori finanziari come le banche.

Quello che negli ultimi anni è accaduto è stata una sterzata netta che ha portato tale prodotto ad essere sempre più popolare e diffuso tra utenti di ogni genere: non più soltanto banche e promotori finanziari quindi, ma anche utenti ordinari. Persone semplici. Di quelle che provano a investire privatamente. E perfino semplici curiosi attratti dalle mode del momento.
Ebbene il Forex è riuscito a racchiudere dentro di sé tutte queste tendenze e unire tali differenti approcci andando a dar vita ad un prodotto estremamente attraente sul mercato. Ma cos’è realmente il Forex?

La parola Forex è l’acronimo di Foreign Exchange; ovvero, il mercato delle valute estere. Si parla quindi dello spazio, interamente virtuale, nel quale avviene la compravendita delle principali valute. Vendere per poi ricomprare.

È questa l’essenza del Forex, visto che si ragiona sempre a coppie di valute: quindi si va a venderne una solo per andare poi a riacquistarne un’altra. Un investimento tutto sommato semplice, che può essere portato avanti da chiunque. Ma che non per questo deve trarre in inganno circa le possibilità reali di guadagno.

Come si può leggere sul sito Guida al Forex, che raccoglie anche testimonianze reali di chi ha investito su questo strumento andando a guadagnare o a perdere tutto, si sta parlando di un prodotto finanziario estremamente rischioso. Sono tanti coloro i quali hanno finito, per l’appunto, con il perdere il capitale investito.
Spesso non ci si ricorda che quello che si ha tra le mani è comunque un prodotto da investimento: uno strumento finanziario con tutti i crismi del caso. Ivi compresa la possibilità di perdere tutto.

Esistono modi sicuri per guadagnare con il Forex? Assolutamente no. Guadagni sicuri non sono di questo mondo. Possono esistere strategie per evitare di perdere i soldi nel mercato delle valute estere.

Si parla ad esempio di scegliere con attenzione il broker al quale affidarsi: mai dar retta a chi garantisce guadagni immediati. Ed ancora, una carta vincente per evitare di buttare soldi risulta essere quella della formazione. Studiare e approfondire il più possibile, anche sperimentando tramite conti demo, ovvero con soldi non reali; e webinar vari, che spesso gli stessi broker mettono a disposizione degli investitori.

Fondamentale, poi, ricordarsi di iniziare a fare trading con capitali minimi, di non partire troppo ‘sparati’ puntando cifre eccessive. Una strategia di conservazione del denaro anche nota come money management, che può tornarci utile per evitare di disperdere tutto quanto il capitale a disposizione.