Per la prima volta dall’inizio della sessione di mercato in corso il Milan perde la palma di best of the week. Fassone e Mirabelli, infatti, dopo aver chiuso la bellezza di dieci colpi, lavorano attentamente al nome roboante per l’attacco. Sfumato definitivamente Morata, però, i rossoneri devono fare attenzione: il Gallo Belotti, attualmente obiettivo numero uno del Milan, è sulla via di un ricchissimo rinnovo in maglia granata. Il giovanissimo capitano del Torino, infatti, nei prossimi giorni potrebbe ufficializzare l’adeguamento di contratto che lo porterebbe a guadagnare circa tre milioni di euro all’anno, cifre astronomiche per Cairo, che però ha tutta l’intenzione di trattenere il bomber. Chi non ha rinnovato, invece, è stato Aubameyang: per il gabonese ci sono ancora delle possibilità di approdare in rossonero. Intanto resta aperta la pista Kalinic.

E quindi, il premio di mercato della settimana a chi può andare se non alla Juventus? La società di corso Galileo Ferraris, attualmente impegnata nella tournée statunitense (apertasi con una sconfitta per 2-1 contro il Barcellona nella nottata), questa settimana ha messo a segno tre colpi: Szczesny, De Sciglio e Bernardeschi. I primi due sono ufficiali, per il terzo manca poco. L’ex viola, infatti, arriverà a Torino in serata e domani farà le visite mediche. Per il centrocampo notizie delle ultimissime ore testimoniano la volontà di Marotta & co. di virare tutto su Emre Can del Liverpool. Le cifre del trasferimento, secondo voci di mercato, si aggirerebbe sui 30/35 milioni di euro, ma viste le pretese del mercato inglese, la trattativa per chiudersi dovrebbe sfiorare numeri decisamente più alti. In uscita, chiaramente, c’è ancora da lavorare. Per ora è stato ceduto a titolo definitivo il giovane Cassata al Sassuolo, anche se, a quanto pare, la Juventus si sia riservata la possibilità di esercitare una sorta di clausola di recompra.

Dalla capitale, fronte biancoceleste è arrivata l’ufficialità del sostituto di Biglia: Lotito, infatti, ha acquistato Lucas Leiva dal Liverpool per circa 7 milioni di euro. Il club ha anche ufficializzato l’acquisto di Di Gennaro, che era al momento svincolato. Dal fronte giallorosso arrivano notizie ancora più interessanti. La Roma si è aggiudicata le prestazioni, manco a dirlo, dell’ex Lazio Kolarov, e del francese classe ’91 Defrel dal Sassuolo, che raggiunge così Di Francesco e Pellegrini. Rialzata l’offerta per Mahrez del Leicester: ora si viaggia sui 30 milioni di euro.

L’ex Sassuolo ha firmato con i giallorossi fino al 2022

L’Inter si è aggiudicata il giovane Colidio, oggetto di trattativa anche da parte della Juventus, ed è a colloquio con l’agente di Schick, dopo che la Juventus di comune accordo con la Sampdoria ha deciso di non puntare più sul giocatore per presunti problemi fisici. Ai dettagli la trattativa per Vecino della Fiorentina: la società sta lavorando sui dettagli riguardo la clausola rescissoria di 24 milioni. Sabatini avrebbe intenzione, infatti, di dilazionare il pagamento della clausola in più anni, cosa che andrebbe chiaramente ad alzarne il prezzo. Dopo Ilicic (ceduto all’Atalanta), Borja Valero, Bernardeschi e probabilmente Kalinic, anche Vecino si appresta a lasciare la casacca viola. I tifosi hanno già fatto partire le contestazioni contro Corvino che sta svendendo la squadra senza mettere a segno nessun colpo. In entrata si parla di Simeone, ma non c’è nessun rapporto avviato con il Genoa. Si parla anche di Niang che, molto più verosimilmente, potrebbe arrivare nell’affare Kalinic.

La settimana scorsa sembrava si stesse complicando la trattativa per Lapadula al Genoa per problemi legati alle visite mediche. I nodi si sono sciolti, fortunatamente, nei giorni successivi e l’ex Milan è diventato a tutti gli effetti un giocatore dei grifoni. Il Benevento ha acquistato Cataldi in prestito, mentre la Spal ha chiuso per Grassi dal Napoli. In settimana il giocatore, che ha trascorso metà dell’ultima stagione (la prima) all’Atalanta, farà le visite mediche con il club di Ferrara.

 

Vincenzo Marotta

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here