Le ambizioni di crescita di un club di calcio passano soprattutto dalle innovazioni e dall’abilità da parte della società di riuscire a “vendere” al pubblico uno spettacolo di novanta minuti. Lo sanno molto bene gli spagnoli dell’Atlético Madrid e gli inglesi del Tottenham che hanno deciso di traslocare dai loro vecchi, per quanto romantici ed affascinanti, stadi in nuovissimi ed ultramoderni impianti da gioco.

 

 

Il “Wanda Metropolitano” avrà una capienza di circa 67mila posti

Il “Wanda Metropolitano” sarà la nuova casa dell’Atlético Madrid a partire da domenica prossima, giorno del match tra colchoneros e Malaga, valido per la quarta giornata di Liga. L’impianto, che originariamente vide la luce nel 1993 con il nome di “Estadio Olimpico de Madrid”, è stato ufficialmente acquistato dal club nel 2015, quando hanno preso il via i lavori di ammodernamento e ristrutturazione. Gli interventi hanno riguardato non soltanto l’incremento della capienza dello stadio (passato da 20mila a circa 67mila posti), ma anche l’installazione di un nuovo terreno di gioco in erba sintetica di ultima generazione.

La nuova fermata della metro permetterà ai tifosi di raggiungere comodamente lo stadio

Il nome “Wanda” deriva dalla compagnia cinese che detiene il 20% delle quote societarie, mentre “Metropolitan” è un omaggio al primissimo stadio che dal 1923 al 1966 ospitò le gare interne dell’Atlético. La strada che condurrà all’ingresso principale del club è stata intitolata a Luis Aragonés, ex bandiera del club ed ex ct della Nazionale Spagnola. I tifosi potranno raggiungere comodamente lo stadio grazie alla nuova fermata della metro (“Estadio Metropolitano”) costruita appositamente.

LE NOVITÀ

Il nuovo stadio ha delle peculiarità specifiche: il terreno di gioco, ad esempio, è collocato a ben 15 metri sotto il livello del suolo. Le tribune, distanti soltanto 7 metri dal campo, saranno dotate di poltroncine con riscaldamento automatico. In alcuni settori dello stadio, inoltre, sono sorti bar, ristoranti e negozi che permetteranno al tifoso di vivere un’esperienza unica. L’impianto ospiterà non soltanto le gare del’Atlético e della Nazionale Spagnola ma, grazie alla sua polifunzionalità, anche concerti ed altri grandi eventi.

I NUMERI

Nonostante l’amarezza e lo scetticismo di alcuni tifosi che hanno accettato a fatica l’idea di traslocare dopo tanto tempo dall’amato “Vicente Calderón”, il nuovo “Wanda Metropolitano” ha già fatto registrare numeri da capogiro: sono oltre 54mila gli abbonamenti sottoscritti dagli aficionados per la stagione appena cominciata. Cifre da urlo se si considerano anche i prezzi: per assistere ad un match di campionato si parte da un prezzo base di 60€, per poi salire vertiginosamente in occasione dei big match e di alcune gare di Champions League.

 

Il nuovo gioiello del Tottenham sarà pronto a partire dalla prossima stagione

Discorso diverso per il Tottenham che si trasferirà nel “New White Hart Lane”, sorto sulle ceneri del vecchio e glorioso impianto inaugurato nel 1899, soltanto a partire dalla stagione 2018/2019.

I lavori non si limiteranno al solo impianto sportivo, ma punteranno a riqualificare l’intera area urbana a nord di Londra: una bonifica che porterà alla costruzione di un nuovo impianto sportivo e di un centro medico, oltre ad innumerevoli pub, ristoranti ed attività commerciali.

LE INNOVAZIONI

La nuova casa degli Spurs avrà una capienza di circa 61 mila posti e sarà l’unico in Europa a poter disporre di una tribuna unica di circa 17mila posti. La novità più importante riguarderà la possibilità di ospitare sia match di calcio che di NFL (football americano): grazie ad un terreno di gioco retrattile in soli 25 minuti il campo da calcio sarà sostituito da quello per il football e viceversa. Ciò permetterà inoltre di ospitare anche concerti ed altri grandi eventi evitando che l’erbetta venga calpestata e rovinata.

 

Per rendere ancora più piacevole l’esperienza dei tifosi, oltre a specifici settori dotati di sediolini che si riscalderanno automaticamente e a bar/ristoranti in cui il tifoso potrà assistere al match da una visuale particolare, una delle novità principali riguarderà l’ingresso in campo dei calciatori: alcuni fortunati tifosi (possessori di uno speciale e costoso abbonamento), infatti, grazie al “Tunnel Club”, potranno vivere gli ultimi momenti prima dell’inizio del match al fianco dei loro beniamini: a dividerli ci sarà soltanto un’enorme vetrata che permetterà ai fan di scattare foto e di assistere ai preparativi dei calciatori prima dell’ingresso in campo.

Una vetrata permetterà ad alcuni tifosi di seguire da vicino l’ingresso in campo delle due squadre

L’ultima innovazione di questo gioiello sarà l’installazione delle “Sky Lounge”: sale situate all’ultimo piano dell’impianto da cui gli spettatori potranno godere non soltanto della partita ma anche di una vista mozzafiato sull’intera Londra.

 

Ugo D’Andrea

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa VAR, il basket, e quel serbo deluso
Articolo successivoTra arte e diversità: al Pan in mostra “Isole nella corrente”

Ugo D’Andrea nasce a Piedimonte Matese (CE) l’11/10/1992. Sin da piccolo è appassionato di sport. Amante dei viaggi e del buon cibo. Studia Lingue e Letterature straniere presso l’Università “L’Orientale” di Napoli. Redattore e collaboratore presso il portale web “Calcio Estero News (CEN)”.