A tu per tu con la Fidanzata Psicopatica

Social network, applicazioni e quant’altro sono diventati un’arma nelle mani delle famose fidanzate psicopatiche. Non ti fidi di lui? Non c’è alcun problema poiché oggi esistono numerosi modi per coglierlo in flagrante.

Se prima era un gioco, adesso lo stalking 2.0 sta prendendo il sopravvento. Per saperne di più – ma anche perché un po’ siamo seguaci della pagina e forse anche psicopatiche – abbiamo deciso fare quattro chiacchiere con Selene Maggistro, la creatrice della pagina Fidanzata Psicopatica.

A tu per tu con la Fidanzata Psicopatica

Com’è nata Fidanzata Psicopatica?

«Fidanzata psicopatica è nata nel 2012 per prendersi gioco scherzosamente di tutta questa gelosia moderna arrivata per colpa dei social, i quali ci fanno vedere tutto e quindi ci fanno arrabbiare di più. Ad esempio, prima non c’erano i like, le condivisioni, i commenti, le visualizzazioni. Sono tutte cose che ci hanno creato dei problemi. Però, inizialmente le persone si vergognava a dirlo: cinque o sei anni fa non potevi litigare solo perché lui aveva messo un mi piace, ti vergognavi. Adesso no. Adesso è nata fidanzata psicopatica e tutte hanno tirato fuori i coltelli affermando “hai ragione, dà fastidio anche a me!”. Mi è capitato di frequentare persone che erano gelose di tutto questo e ho deciso di aprire la mia pagina. Inizialmente pubblicavo i pensieri timorosi delle ragazze e da lì si è scatenato tutto. Ha funzionato.»

Qual è stato il messaggio che più ti ha sconvolto di un fan?

«Molti mi raccontano i loro problemi e per questo ho dovuto aprire una pagina apposita. Il messaggio che più mi ha sconvolto è stato quello di un ragazzo: mi ha scritto “Selene, la mia ragazza mi ha lasciato. La amo da impazzire e, siccome lei segue la tua pagina, io vorrei chiederle di sposarmi davanti a tutti i tuoi fan”. Mi ha mandato la foto dell’anello con la sua proposta di matrimonio ma io non ho visto immediatamente il messaggio in quanto me ne inviano tanti ed è difficile leggerli tutti in così poco tempo. Intanto, questo ragazzo, dopo un quarto d’ora che mi aveva contattata, mi scrive nuovamente dicendomi: “Lascia perdere tutto, ho cambiato idea”. Allora, vedi perché noi ci arrabbiamo? Se io l’avessi letto subito, lo avrei pubblicato senza considerare che dopo un quarto d’ora potesse cambiare idea su una scelta di vita così importante. È bastato qualche minuto per tornare indietro?! Se ci arrabbiamo, avremo anche i nostri motivi!»

C’è un modo specifico in cui la fidanzata psicopatica deve comportarsi per non risultare tale?

«Le vere psicopatiche, a prescindere dalla pagina, sono quelle che a me piacciono: stanno attente a tutte queste cose, ma tendono a non infastidire il proprio partner. Il problema della donna è che risulta pesante: “Perché hai messo il mi piace a questa?”, “Perché hai visualizzato e non hai risposto?”, “Non mi ami?”. Tutto ciò, fa sentire solamente l’uomo più importante che si stancherà subito. Invece le psicopatiche più furbe non dicono tutte queste cose, anzi, quando vedono che iniziano ad essere troppo gelose (perché lui si comporta male), prendono il coltello dalla parte del manico e fanno la stessa cosa. In questo modo, spesso accade che sia lui a restare in attesa di una sua risposta o di una spiegazione riguardo qualcuno, tenendoselo stretto.»

A tu per tu con la Fidanzata Psicopatica

Molti sono convinti che, a causa dell’avvento dei social network, sia diventato più facile tradire. Credi sia vero?

«Sì, questo si. Inoltre, si conosce troppo dell’altra persona mentre prima c’era più mistero. Un semplice SMS non poteva essere monitorato come adesso. In caso che lui non rispondesse, si mandava un SMS all’amica per verificare se a lei fosse arrivato correttamente o se fossi tu ad avere problemi col cellulare. Nel frattempo, pensavi che magari lui stesse dormendo, fosse a lavoro o comunque impegnato in qualche attività e attendevi. Al contrario, adesso sai se è connesso, se ha visualizzato, se non ha voluto visualizzare di proposito, probabilmente si sa un po’ troppo. Manca quel mistero, è un peccato.»

Sei consapevole di avere una forte influenza sul web. Non pensi di condizionare queste persone e portarli all’apice della psicopatia?

«Ci ho pensato tante volte e per questo motivo ti dico che nella mia immagine di copertina spiego l’ironia della pagina. In questo modo, dal primo momento che la persona clicca, la scopre e la conosce, sa cosa sta leggendo. Inoltre, spesso pubblico un post in cui spiego che la pagina è ironica, che non bisogna esagerare. Ci tengo anche a precisare che le ragazze non devono prendersela con l’amante, ma col diretto interessato: lui. Nessun medico gli ha prescritto di tradire, è stata una sua scelta. Motivo per cui prendersela con lei non ha alcun senso. Se non ti rispetta lui, perché dovrebbe farlo una persona che non ti conosce? A meno che non sia la tua migliore amica.»

Hai mai raggiunto l’apice della psicopatia?

«La cosa peggiore che ho fatto? Una volta volevo controllare una persona perché, per validi motivi, non mi fidavo. Se chiedi all’altra persona dove sta andando, di certo non te lo dice se nasconde qualcosa. Quindi, ho indossato una tuta maschile, una parrucca ed un paio di occhiali per inseguirlo, controllando con i miei occhi.»

Ilaria Cozzolino

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here