You Pol, un'app per la sicurezza degli studenti

You Pol è un’applicazione pensata per la sicurezza degli studenti creata dalla Polizia di Stato e presentata a Roma dal Capo della Polizia Franco Gabrielli e dal ministro dell’Interno Marco Minniti all’Istituto Superiore Radice di Roma, scuola superiore in cui partirà il progetto pilota che in caso di esito positivo si estenderà in altri istituti superiori di Italia.

Grazie a quest’app scaricabile su qualsiasi dispositivo Android e iOs gli studenti potranno denunciare i casi di spaccio e bullismo presenti all’interno delle loro scuole alla Questura competente sul loro territorio di riferimento. Il fine è quello di formare cittadini consapevoli e partecipi alla vita comunitaria.

Franco Gabrielli, al momento della presentazione di You Pol ha spiegato ai ragazzi: ”L’app non è uno strumento di delazione, non abbiamo bisogno di avere spioni sul territorio. É un’app amica a cui potete rivolgervi in caso di difficoltà. Lanciate il segnale, dite che c’è bisogno d’aiuto, fatelo anche in maniera anonima se volete, ma l’unica cosa che non dovete fare è voltarvi dall’altra parte.”

É uno strumento tecnologico e spetta voi farlo vivere. Non esiste una società libera quando a prevalere è la violenza. Abbiamo cercato di creare uno strumento facile e amichevole per cercare di coinvolgervi il più possibile. Le mire dell’app in questione non è formare i ragazzi come spioni ma come cittadini consapevoli e partecipi del sistema sicurezza.  ha poi aggiunto il ministro Minniti.

Il funzionamento di You Pol è molto semplice. L’app della Polizia di Stato consentirà di inviare messaggi, fotografie e video con segnalazioni di episodi di bullismo o spaccio di cui si è testimoni oppure, in caso di assoluta necessità, di chiamare la Questura. E’ possibile farlo sia inserendo i propri dati che in forma del tutto anonima.

La scelta della Polizia di Stato è ricaduta su un’app in quanto oggigiorno esse sono uno strumento di comunicazione sempre più diffuso tra i giovanissimi. L’obiettivo è quello di prevenire episodi di delinquenza all’interno delle scuole e far comprendere ai ragazzi che partecipare alla sicurezza e agire nella legalità è di vitale importanza al giorno d’oggi.

Per maggiori informazioni visitare il sito: http://www.interno.gov.it/it/galleria-video/presentazione-dellapp-you-pol-polizia-stato

Eugenio Fiorentino

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Ventre di Napoli: la Biblioteca Nazionale
Articolo successivoCentro Studi Concetto Marchesi: rinviato il convegno alla Federico II

Eugenio Fiorentino, nato il 3/2/1992 a Napoli, dove ho sempre vissuto.
Ho frequentato le scuole presso l’istituto Suore Bethlemite ed ho poi conseguito la licenza liceale presso il X Liceo Scientifico Statale, Elio Vittorini. Sempre promosso a pieni voti. Nel 2010 mi sono iscritto all’istituto Suor Orsola Benincasa, alla facoltà Scienze delle Comunicazioni, conseguendo i primi esami fino al settembre 2011, data in cui a causa di un gravissimo incidente subito ho interrotto gli studi. Dopo un lungo periodo riabilitativo, che tutt’ora sto sostenendo, ho ripreso gli studi nel 2014, conseguendo anche il passaggio al primo esame: Informazione e cultura digitale.
Ho praticato molti sport, tra i quali nuoto e calcio a livello agonistico.
Ho anche grandi passioni riguardo Musica, Calcio e Motociclismo, ma ultimamente ho avuto modo di apprezzare, anche per vicende personali, tutto l’ambito della riabilitazione neuro-motoria, che è un campo in grande crescita ed espansione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here