3omega3.it, la salute a portata di click

3omega3.it è il primo osservatorio italiano che tratta argomenti inerenti i benefici derivanti dall’assunzione di Omega 3. Il sito è stato fondato da un gruppo di giovani ragazzi coordinati dal 23enne Alessandro Vecellio, desiderosi di far chiarezza sull’argomento che molto spesso viene banalizzato dai tradizionali media.

La redazione di Libero Pensiero News ha intervistato il farmacista Albino Malandra, collaboratore del team di 3omega3.it, che ha gentilmente risposto ad alcune domande. Di seguito l’intervista completa.

In televisione, radio e sui giornali si sente sempre più spesso parlare di Omega 3. Cosa si intende con questo termine?

Gli Omega 3 sono dei nutrienti importantissimi per il nostro organismo in quanto svolgono funzioni indispensabili per la salute umana.
Si tratta di molecole appartenenti al gruppo lipidico, ed, in particolare, sono acidi grassi polinsaturi a lunga catena, detti anche essenziali, poiché il nostro corpo non è in grado si sintetizzarli da sé, ma deve ricavarli dal cibo o dai supplementi.

Come indica il loro stesso nome Omega 3, essi sono 3, ovvero:
– l’acido alfa-linolenico (ALA);
– l’acido eicosapentaenoico (EPA);
– l’acido docosaesaenoico (DHA);

Il primo, di origine vegetale, è contenuto in misura maggiore nelle noci, negli oli di lino e chia e nelle verdure a foglia verde (spinaci), mentre gli ultimi due sono, invece, presenti in concentrazioni elevate nel grasso dei pesci, preferibilmente azzurro e di piccola taglia, che vivono nei mari freddi.
Le principali funzioni svolte dagli acidi grassi sono 4:
– produzione di energia;
– formazione e mantenimento dell’integrità delle membrane cellulari;
– sintesi degli eicosanoidi e controllo metabolico;
– produzione del fattore di aggregazione delle piastrine.

Perché l’assunzione di questi acidi grassi è di vitale importanza per il nostro organismo? Quali sono gli effetti sulla nostra salute?

Gli Omega 3, come evidenziato dai moltissimi studi condotti su di essi, sono fondamentali per la prevenzione e il trattamento di molti disturbi, soprattutto, di natura infiammatoria. Per ottenere questo effetto antinfiammatorio, però, occorre, un giusto bilanciamento tra acidi grassi Omega 3 e Omega 6 (di origine vegetale: seme di girasole, nel germe di grano, nelle noci, nel seme di soia, nel mais e negli oli derivati), il cui rapporto deve essere di 4:1.

Alcuni dei tanti benefici degli Omega 3 sono i seguenti:
– prevenzione del tumore al seno
– cura della vista;
– prevenzione dei polipi al colon;
– miglioramento dell’umore e delle funzioni cognitive, infatti, sono utili contro i casi di demenza, come l’Alzheimer, contro la schizofrenia, l’ansia e gli stati depressivi;
– aiutano a prevenire i problemi cardiovascolari, come l’ ictus, l’infarto e la trombofilia, in quanto abbassano il colesterolo cattivo e aumentano quello buono;
– sono ottimi contro l’ipertensione e le malattie infiammatorie croniche intestinali, e la diminuzione del colesterolo e dell’artrite reumatoide;
– aiutano lo sviluppo visivo e cognitivo;
– migliorano l’apprendimento;
– sono utili per la salute di pelle (contro acne, psoriasi ecc.), capelli (li rendono forti e luminosi) e unghia ( le fortificano);
– sono importanti per il metabolismo osseo;

In quali cibi è possibile trovare gli Omega 3?

Gli Omega 3 di origine vegetale (ALA o acido alfalinoleico) si trovano, soprattutto, nei semi oleosi o nel loro germe, da cui si estrae l’olio, un vero e proprio concentrato di grassi.

Alimenti ricchi di ALA sono: semi di chia, di kiwi, di perilla, di lino, di mirtillo rosso, di camelia, di olivello spinoso, di canapa, di noce, di canola e di soia, e ancora mandorle, pinoli, pistacchi, pecan, noci, nocciole, anacardi, semi di girasole, di zucca ecc.

Gli Omega 3 di origine animale (acido eicosapentaenoico e docosaesaenoico) sono i pesci grassi di piccola taglia e che vivono nei mari freddi e il pesce azzurro in genere (sardina, sgombro, tonno, palamita, alaccia, aringa, merluzzo, salmone, alice ecc.), il krill e le alghe (nori e kombu). Dal fegato dei pesci, dal krill e dalle alghe si estrae l’olio, la fonte più abbondante di EPA e DHA.

L’abuso di Omega 3 può avere effetti collaterali? Se sì quali?

Ad oggi non risultano controindicazioni per gli Omega 3, tuttavia, vi sono possibili effetti dovuti ad un loro sovradosaggio, in caso si assumano farmaci per fluidificare il sangue o per abbassare la pressione.

I farmaci anticoagulanti, che si usano in caso di trombosi venosa profonda, tromboembolia arteriosa associata a protesi valvolari cardiache biologiche o meccaniche, a fibrillazione atriale cronica, a infarto miocardico acuto oppure nella profilassi del reinfarto, sono aspirina, warfarin, eparina e farmaci antipiastrinici (fluidificano il sangue per evitare la formazione di trombi). Gli Omega 3 agendo sulla modulazione dell’aggregazione piastrinica e sul metabolismo degli eicosanoidi antinfiammatori, possono aumentare l’effetto fluidificante dei farmaci sopra citati.

In questi casi le quantità da non superare sono 3 gr di EPA e DHA.
Infine, nel caso di assunzione di farmaci per l’ipertensione ( il lasix, diamox, lobivon ecc.) alte concentrazioni di Omega 3 possono agirvi in sinergia e provocare una ulteriore abbassamento della pressione arteriosa.

Perché è importante fare informazione salutistica? In che modo il web può essere veicolo di tali argomenti?

L’informazione salutistica è importante, in quanto ci aiuta a capire cosa fare e non fare per mantenerci in salute, fornendoci le giuste indicazioni da seguire per un corretto stile di vita, costituito da adeguate abitudini alimentari, da una buona dose di attività sportiva e dalla giusta integrazione, nel caso di carenze nutrizionali.

Il web, in questo caso è molto utile, poiché è il modo più veloce per avere risposte alle proprie domande e curiosità in ambito salutistico, tanto che secondo una ricerca, effettuata in Italia, un italiano su 2 cerca sul web le informazioni sulla salute. L’unica raccomandazione è quella di affidarsi a dei siti validi, che diano informazioni valide e corrette agli utenti, senza il rischio di incorrere in informazioni errate.

Per maggiori informazioni visitare il sito: https://3omega3.it/

Vincenzo Nicoletti

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl giro di vite per i compro oro
Articolo successivoDalla provincia di Napoli, il ritorno di Alfa Romeo in F1

Vincenzo Nicoletti nasce l’11 dicembre 1994 a Vallo della Lucania e si trasferisce con la famiglia a Brescia dove attualmente vive. Da sempre appassionato di lettura, viaggi, diritti umani e ambiente ha sviluppato una forte curiosità per il mondo che lo circonda nelle sue molteplici sfaccettature. Collabora con Libero Pensiero News come coordinatore della sezione Scienza.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here