Bonus caldaie 2018

Quest’anno più che mai, la Legge di Bilancio 2018 ha portato con sé moltissime buone notizie in termini di bonus, detrazioni fiscali e quant’altro. Nel testo in questione non si possono non notare le diverse agevolazioni per proprietari di casa, affittuari e studenti fuori sede che decidono di stipulare un contratto di locazione. Queste misure, inoltre, si vanno a unire a quelli che sono diversi incentivi in vigore già dal 2017 e ora confermati, seppur con qualche modifica in alcuni casi.

Nel dettaglio, se si desidera ristrutturare un edificio già esistente, sono stati pensati dei bonus e degli sgravi fiscali ad hoc, al fine non solo di agevolare il tutto, ma anche per migliorare l’efficienza energetica.

Tra i bonus di maggior interesse ci sono proprio quelli che concernono questo aspetto. In linea generale è possibile affermare che lo sconto che viene generalmente conosciuto come Ecobonus è stato rinnovato, e con esso sono stati prorogati anche tutti gli incentivi correlati.

Nello specifico, il bonus per l’acquisto e la messa in opera di infissi, schermi solari, nonché per gli impianti di climatizzazione è stato confermato, anche se si deve sottolineare che, per tutte le spese che si andranno ad effettuare dal 1° gennaio 2018 in poi, la percentuale scende dal 65 al 50%. Rimane, tuttavia, un aiuto importante che lo Stato ha deciso di dare ai cittadini che intendano migliorare il livello di efficienza energetica della propria abitazione, rendendolo più consono a quelli che sono gli attuali standard.

Per una percentuale che scende ce n’è, invece, una che sale. Chi vuole rottamare la vecchia caldaia di classe B con una di classe energetica A a condensazione, può godere di uno sconto fiscale pari al 65%, mentre lo scorso anno lo stesso era del 50%. Attenzione, però, perché in questo caso c’è una conditio sine qua non: si deve optare anche per la messa in opera di sistemi di termoregolazione evoluti, che possono essere, ad esempio, le valvole dei termosifoni, che portano degli ulteriori risparmi in termini energetici e aumentano il grado di efficienza.

Durante tutto il 2018, quindi, sarà possibile acquistare la propria caldaia nuova, scegliendo tra quelle di ultima generazione e meno impattanti sull’ambiente. Al fine di non andare a operare una scelta alla cieca, che potrebbe rivelarsi oltremodo deleteria, è importante scoprire e seguire quelli che sono i consigli degli esperti del settore. A tal proposito, su caldaietop.com si troverà tutto il necessario al fine di operare la migliore scelta possibile e acquistare il prodotto che fa al caso proprio, usufruendo dello sconto offerto dallo Stato.

Ma non finisce qui, perché ci sono altri bonus riconfermati. È stato, infatti, rifinanziato il sisma bonus che, con la Legge di Bilancio 2018, è stato unificato con gli altri sconti che vengono applicati e riconosciuti se si fanno dei lavori condominiali. Si deve sottolineare che, in questo caso, il bonus è pari all’80% nel caso in cui i lavori che si vanno a effettuare permettano il passaggio ad una classe inferiore di rischio sismico. Se il rischio si abbassa di due classi, lo sconto arriva a essere pari all’85%.

Inoltre, segnaliamo la presenza di un ulteriore bonus: questa volta si parla di spazi verdi. È stato previsto uno sconto ad hoc, pari al 36% per una spesa fino a 5.000 euro, per ciò che concerne la sistemazione a verde di aree scoperte di edifici e immobili esistenti. Lo sconto in questione è valido anche per impianti di irrigazione, per la realizzazione di pozzi, per la copertura a verde e per la creazione giardini pensili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here