Chi Siamo

CHI SIAMO? LA NOSTRA STORIA 

Libero Pensiero nacque nel novembre 2001 a Casoria, in provincia di Napoli, come “mensile di libertà”. Il periodico, in formato cartaceo da sedici pagine, era distribuito nelle edicole del territorio per trasmettere informazioni, riflessioni, approfondimenti e cultura da un punto di vista limpido, onesto, ed anche un po’ irriverente.

Nel corso degli anni divenne un punto di riferimento per la cittadinanza, anche attraverso le numerose difficoltà a cui sempre va incontro la stampa indipendente, coinvolgendo una redazione sempre più variegata e numerosa al di fuori della città di Casoria, e continuando a proporre un’assoluta autonomia di pensiero sensibilizzando i lettori tramite diverse iniziative di pubblica piazza: un incontro fra le parole d’inchiostro e la voce viva della popolazione, un modo per giungere al cuore dei problemi al di là delle pagine di carta.

A gennaio 2013 la svolta: considerate le nuove tendenze della tecnologia e le esigenze di una società iper-connessa ed affamata di aggiornamenti continui e costanti, Libero Pensiero abbandonò il formato cartaceo per diventare un portale internet. Una decisione coraggiosa ed anche un po’ sofferta, ma quantomai necessaria in un periodo di profonda transizione come quello che stiamo attraversando.

Sulle pagine di Libero Pensiero, con lo stesso spirito orgoglioso e indipendente, una redazione giovane e sfacciata saprà offrirvi notizie da ogni parte del mondo per offrirvi un’informazione non convenzionale, non omologata, non vincolata, sugli schermi dei vostri pc, smartphone o tablet.

IL NUOVO LIBERO PENSIERO 

Nell’ottobre 2015, con lo spostamento della sede legale a Napoli e la registrazione presso il Tribunale, Libero Pensiero si trasforma da semplice portale a testata giornalistica. Con il passare del tempo, potendo contare su un’esperienza sempre più ricca e matura e su una redazione formata professionalmente e inserita nel tessuto socio-culturale dei propri territori di riferimento, la nostra offerta si è specializzata in settori ben precisi:

 – Una redazione di approfondimento, che lavora sulle notizie di attualità, riportando i principali fatti di politica, economia, società e diritti provenienti dall’Italia e dall’estero, elaborando approfondite analisi sulle tematiche del momento;

Una redazione dai territori, incentrata sulle notizie provenienti dalla Campania, costantemente attiva nelle città e nelle province per riportare i fatti salienti, le notizie più rilevanti e raccontare criticamente tutto ciò che ci accade intorno;

Una redazione culturale, che si occupa delle sette arti, comprese quelle moderne, in ogni loro forma e sfaccettatura: dalla filosofia alla sociologia, dal teatro al cinema, dalla letteratura alle serie tv;

Una redazione sportiva, la cui cura verso le principali discipline sportive non si limita alla semplice cronaca, ma mira all’analisi approfondita dei maggiori eventi e dei fenomeni sociali legati al mondo dello sport;

Una redazione scientifica, che riserva un particolare occhio di riguardo verso gli ultimi ritrovati in materia di ricerca, tecnologia, innovazione, ambiente, salute, e le potenzialità multidisciplinari dell’era del web.

Insomma, non ci resta che augurarvi buona lettura e buona permanenza insieme a noi!

12 COMMENTI

  1. Complimenti di cuore alla rivista ed alla vostra terra di Campania e alla provincia di Napoli che ha dato i 2 teorici del libero pensiero Giordano Bruno da Nola ed Errico Malatesta da Santa Maria Capua Vetere. W il libero pensiero.

    • Carissimo, lei qui può vedere i nostri volti. Sarebbe cortese poter vedere in faccia chi ci insulta, e valutare se il suo atteggiamento sarebbe il medesimo — cosa che riteniamo improbabile.
      Fino a quel momento le auguriamo ogni bene, sperando di poter reiterare l’auspicio di persona.

  2. Compagno Paride sii all’altezza della tua persona e rispetta quanti ci credono e lottano perché il sol dell’avvenire ri-sorga, illumini e riscaldi tutte le donne e gli uomini di buona volontà. Dissentire, così sguaiatamente come hai fatto in maniera del tutto gratuita e non sostenuta da validi argomenti, degrada la tua stessa umanità. Il Comunismo, te lo dice un uomo “vissuto e torturato” da quanti si fan passare, ipocritamente e falsamente, come donne e uomini oneste/i, è il solo traguardo che fa tutti vincitori. Non c’è arma più potente della conoscenza, a te auguro di cuore d’iniziare a conoscere e son certissimo che dopo che avrai ben compreso e conosciuto ti morderai le labbra abbozzando un flebile….scus… Ciao. Kamo.

  3. Grande ammirazione per tutti voi da un compagno ribelle di lungo corso che la rivoluzione la sogna da sempre.
    Hasta la Victoria ! e forza Napoli.

  4. Oggi un’altro articolo sull’aumento record della disoccupazione al Sud..
    Io sono matto da legare e ripropongo la mia idea-proposta..
    Chè è potenzialmente il detonatore per far uscire il Sud dall’inferno..
    L’espulsione del Sud è una condizione stravolgente che impone ai cittadini del Sud di scuotersi dalle fondamenta..!!
    O si danno da fare con tutto se stessi , in primis per eliminare la mentalità corrotta e vittimistica e disfattiva, e distruttiva.. o affondano senza far niente..
    Modi di essere che da sempre hanno generato tutto il contrario di ciò che è necessario alla vita del Sud.
    Sud, che (sono veramente sicuro) ha immense potenzialità per riscattarsi dalla violenza della coatta immissione nella Nazione Italiana 1862..
    Ho scritto tre giorni fà:
    ..”Ho serie intenzioni di porre il “PENSIERO ” di creare
    un comitato, un movimento, che crei le condizioni
    ed attui politicamene
    la separazione, l’indipendenza forzata del Sud..
    entro il 9 agosto del 2019!!

    Esattamente il contrario di quello che è avvenuto:

    ..il Regno d’Italia fu lo Stato italiano nato il 17 marzo 1861
    dopo la guerra risorgimentale (seconda guerra d’indipendenza) combattuta dal Regno di Sardegna per conseguire l’unificazione nazionale italiana…

    Cioè si impone al Sud di separarsi dalla Nazione Italia..

    Come è avvenuto per la città-stato Singapore .. Il 9 agosto 1965.
    Il 9 agosto alle ore 14:44 · wiki radio ricorda l’indipendenza..
    ( forzata.. coatta..) di Singapore del 9 agosto 1965, quando il Parlamento malese approvò con 126 voti favorevoli e nessuno contrario, l’espulsione di Singapore dalla Malesia;
    la votazione fu tenuta in assenza dei delegati di Singapore che divenne, così, forzatamente ” indipendente”
    come “Repubblica di Singapore” (rimanendo all’interno del Commonwealth) il 9 agosto 1965.
    Nel 1967, il paese è stato cofondatore dell’ASEAN, l’Associazione delle Nazioni del Sudest asiatico, e nel 1970 è entrato a far parte del Movimento dei paesi non allineati e Lee Kuan Yew divenne Primo Ministro. La sua enfasi sulla rapida crescita economica, il sostegno all’imprenditorialità, le limitazioni della democrazia interna e gli stretti rapporti con la Cina furono gli indirizzi politici del nuovo corso.[33]
    Nel 1990, Goh Chok Tong ottenne la carica di Primo Ministro, mentre Lee continuò ad occupare quella di ministro essendo stato nominato ministro senior fino al 2004 e poi ministro mentore fino a maggio del 2011. Durante il suo mandato, il Paese ha affrontato la crisi finanziaria asiatica del 1997, l’epidemia di SARS del 2003 e le minacce terroristiche di Jemaah Islamiyah. Nel 2004, Lee Hsien Loong, il figlio maggiore di Lee Kuan Yew, è diventato il terzo primo ministro del paese.[34]
    Oggi Singapore è un esempio di città stato che in 45 anni è diventata una città enorme e straordinariamente vivibile.. pur essendo all’ equatore..
    Primo caso di indipendenza forzata!
    Molta popolazione aveva paura dell’indipendenza.. che invece si è dimostrata una condizione eccezionale che ha portato alla crescita ed allo sviluppo di una grande città stato!

    Mi chiedo .. se espellessimo il Sud dalla nazione Italia??

    Ho un dubbio solo su questa considerazione..
    ..uno dei forti motivi che ha creato la grandezza e l’importanza di Singapore.. (dopo il rammarico, soprattutto del presidente, per l’ espulsione dalla federazione malese..)
    è che Singapore e tutte le sue attività amministrative e dirigenziali della città sono quelle che hanno la MINORE CORRUZIONE .. mondiale!!
    https://www.google.it/search…:

  5. io comincerei da un referendum sulla secessione della Sicilia, ma da tenersi in tutta Italia non solo in Sicilia. SEmbra doloroso ed ingiusto ma è l’unico modo per dare una chance ai suoi cittadini…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.